Airuno: sugli attacchi gratuiti di Milani e della sua Giunta

Stiamo subendo dal Sindaco Milani e dai suoi “stretti e fedeli collaboratori” attacchi gratuiti arricchiti da frasi false e tendenziose. Questo non ci sorprende, è stato lo stile ricevuto in questi ultimi anni dalla Giunta in carica.

Andiamo con ordine: a seguito di uno scritto riportato su un giornale locale dove si allude a fantasiosi accordi partitici, il Sindaco Milani si precipita subito a pubblicarlo sulla pagina Facebook della Lista Milani. 
Noi, ovviamente, ci limitiamo a rispondere che non ha ancora capito che la nostra Lista Civica Vivere Airuno Aizurro, a sostegno di Gianfranco Lavelli Sindaco, nasce dalla condivisione di persone che hanno esperienze politiche diverse e che intendono lavorare per Airuno, non certo per i partiti. Gli airunesi sanno chi siamo e ci conoscono bene e sanno che ci impegniamo con passione per la nostra comunità.

Nella giornata di domenica viene attaccata personalmente la nostra consigliera Cinzia Soldo, la quale risponde giustamente tra le rime, e alla sera stessa compare un ulteriore post della Lista Milani che, col solito vittimismo, se la prende con noi 4, non criticando nel merito le nostre diverse idee, ma, ancora una volta, con attacchi falsi. 

Al sindaco allora replichiamo: la smetta di fare questi giochini, pubblicando attacchi personali o allusioni, e porti avanti le sue idee e le sue proposte. Nel rispetto reciproco di ciascuno. Pretende che, a seguito di un loro iniziale attacco personale che va avanti da mesi, non si risponda. Assurdo.

Abbiamo idee diverse e devono essere rispettate. Se vuole proporre un’Assemblea Pubblica per discutere queste idee nel merito siamo pronti. Forza Alessandro, ti aspettiamo.
Bruno Ferrario
AirunoPiazza.jpeg (158 KB)
Simone Tavola, Mauro Piazza, Cinzia Soldo e Bruno Ferrario
Ci corre l'obbligo di rispondere almeno limitatamente all'ennesima smentita circa la sostanziale alleanza Lega-PD. Dunque Cinzia Soldo è notoriamente della Lega e lo stesso Bruno Ferrario simpatizza da quella parte mentre Adele Gatti è indubitabilmente del PD. Poi se fa più "in" chiamarla lista civica, fate pure. Di fantasioso non c'è nulla, di reale invece c'è solo il sinistro raschio delle unghie sugli specchi. Le foto non sono certo prove ma sarà un caso che Cinzia Soldo, Bruno Ferrario e Simone Tavola siano in posa con Mauro Piazza? Simone Tavola era di Forza Italia finchè nel partito è rimasto Mauro Piazza poi è passato alla Lega quando Piazza è diventato il leader lecchese della Lega.
banner ramobannercentromela-82194.gif
Invia un messaggio alla redazione

Il tuo indirizzo email ed eventuali dati personali non verranno pubblicati.