Imbersago: 1°Memorial Cristian Marchi. Tanti giovani uniti nello sport per ricordare un amico

banner ramobannercentromela-82194.gif
IMG_20230823_180858.jpg (491 KB)
Una giornata di sport e amicizia per ricordare Cristian Marchi, il 29enne morto improvvisamente ad inizio agosto, attraverso lo sport che tanto amava: il calcio.
Sette le comunità provenienti da tutta la Lombardia giunte mercoledì 23 agosto al centro sportivo comunale di Imbersago “L’amico Charly” per celebrare il ragazzo con un torneo di calcio a 5 insieme alla squadra Amici di Cri: Fontane da Corno vecchio in provincia di Lodi, Collina da Graffignana in provincia di Lodi, Kairos da Cisano Bergamasco, Casa oceano, Geyser e Casa EG da Lodi e Gandina da Pieve Porto Morone in provincia di Pavia. 
IMG_20230823_111612.jpg (437 KB)
Matteo_Marchi_e_i_figli.jpg (675 KB)
Il papà e i fratelli di Cristian

IMG_20230823_175639.jpg (563 KB)
Maurizio Pirovano (a destra) con Ambrogio Valtolina

Ad accogliere i 200 ragazzi l’instancabile Maurizio Pirovano che insieme alla cooperativa Famiglia Nuova, all’ASD Kairos, all’amministrazione comunale e con il supporto degli operatori, dell’arbitro Antonio Marni, dei ragazzi e della famiglia di Cristian ha potuto realizzare questa iniziativa. 

Il consigliere con delega allo sport Ambrogio Valtolina ringraziando gli organizzatori ha presentato il calcio come una metafora della vita “si gioca, si vince, si lotta si perde e si trionfa solamente tutti insieme, anche un fuoriclasse da solo non ce la può fare. Bisogna sempre guardarsi intorno, solo i compagni possono dare una mano. Si può cadere ma rimanendo uniti resta  sempre la possibilità di risalire e giocare la partita fino alla fine. Questo è il messaggio fondamentale di questa manifestazione”. Il presidente di Famiglia Nuova Gian Michele Maglio ha infatti spiegato che “questi incontri forse servono soprattutto per sentirsi meno soli e fare un sorriso in più”, tirando fuori l’umanità e la bellezza delle persone.
IMG_20230824_130105.jpg (586 KB)
IMG_20230824_130042.jpg (575 KB)
IMG_20230824_125834.jpg (570 KB)
IMG_20230823_180225.jpg (422 KB)

Un evento semplice ma vissuto in piena armonia. “Vi ringrazio per aver fatto passare a me e alla mia famiglia una splendida giornata in ricordo del nostro amato figlio, un giovane solare che ha deciso di andarsene troppo presto” ha dichiarato con un po’ di emozione il papà di Cristian Matteo Marchi “io voglio solo dirvi che la vita è dura, durissima, ma meravigliosa. Trovate tutti la forza di viverla”.

Al termine del torneo sono stati premiati il miglior portiere Amì e il miglior giocatore Sedu. I Gandina che si sono aggiudicati la terza posizione, i Casa Eg arrivati secondi e i primi classificati i Fontane che hanno voluto dedicare la vittoria a Cristian “per quel poco che l’abbiamo conosciuto le parole dette dal papà nei confronti del figlio sono poco. Era davvero una persona speciale”. 

Galleria fotografica (vedi tutte le 43 immagini)


“Non vogliamo che questo sia un evento unico a sé, tutti gli anni ricorderemo Cristian e lo faremo con lo stesso amore che ci abbiamo messo oggi” ha concluso Maurizio Pirovano, invitando i giocatori a pensare a Cristian ogni volta che scenderanno in campo. 
I.Bi.
Invia un messaggio alla redazione

Il tuo indirizzo email ed eventuali dati personali non verranno pubblicati.