• Sei il visitatore n° 495.345.671
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 02 maggio 2020 alle 17:33

Ronco: il consigliere Misani realizza schermi protettivi per l'emergenza

Dalla grande passione per la meccatronica, ecco una delle soluzioni per affrontare l'emergenza Covid. È la bella sfida lanciata da Davide Misani, giovane consigliere comunale della Lega di Ronco Briantino, che ha avuto la brillante intuizione di sfruttare le sue competenze nella prototipazione 3D, per qualcosa di davvero utile, soprattutto di questi tempi. "Tutto è nato qualche settimana fa, nel pieno dell'emergenza - ha spiegato Davide - mi sono chiesto come potevo utilizzare una stampante 3D usata che ho acquistato circa sei mesi fa, e che utilizzo normalmente per realizzare pezzi per il telaio della moto, ma non solo. Io frequento l'ITS Lombardia Meccatronico a Sesto San Giovanni, una scuola che mi ha dato delle competenze importanti da questo punto di vista, e così ho pensato di metterle in pratica. Subito ho immaginato la produzione di schermi protettivi che si indossano sopra le mascherine, e che sono già molto diffusi e utilizzati specialmente nelle strutture sanitarie e in ambienti più "a rischio".


Davide Misani

Così, sulla base di un disegno che ho recuperato su YouTube, e grazie ad un materiale ad impatto ambientale zero, il PLA, mi sono messo a produrre i primi modelli. Devo confessare che la stampa non è stata un'operazione semplicissima,  considerato anche il tempo di produzione di ogni modello, circa un'ora. Per fortuna ho ricevuto un sostegno importante dai miei genitori, che ringrazio per la preziosa mano prestata. Oltre alla difficoltà della foratura di ogni modello, che ho dovuto fare manualmente. E come ho pubblicizzato sui social i primi schermi, immediatamente sono arrivate anche le prime richieste di interesse, sia in paese che da fuori.


E non solo da cittadini "normali", ma anche dalle attività, dalle RSA e dai corpi di Polizia Locale. Per citarne alcuni, qui a Ronco mi hanno fatto espressa richiesta l'RSA Rosa d'Argento e il ristorante Ragno d'Oro, da fuori paese la Polizia Locale di Robbiate, l'RSA San Giuseppe di Vimercate. Tante le persone che lavorano in luoghi sensibili o esposti al contatto che hanno mostrato apprezzamento per la mia idea, chiedendo di poter ricevere questi dispositivi. Il che non ha potuto che farmi piacere.


Parliamo di protezioni individuali molto importanti per contenere il rischio di contagio, dal momento che sono impermeabili al 100%, proteggono anche gli occhi, e in Cina sono già molto diffusi". In poche settimane Davide ha così realizzato un centinaio di protezioni, e le richieste sembrano non fermarsi ancora. Il tutto, nato da un'intuizione e dalla voglia di rendersi utile del 20enne, non ha un fondo di ritorno economico, ma è completamente a scopo benefico. Un ulteriore motivo di lode per un impegno serio e senza lucro.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco