Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.912.281
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 24 aprile 2020 alle 21:01

Calco/Covid: contagio stabile, 40 i positivi. Dopo due furti dei DPI, una tentata truffa

Il sindaco Motta
Quando l’aggiornamento dei casi di contagio da coronavirus in paese non fornisce particolari spunti, a fare discutere a Calco sono le tentate truffe.
Come spiegato dal sindaco Stefano Motta nell’aggiornamento video di oggi, venerdì 24 aprile, un cittadino ha segnalato di avere ricevuto nelle scorse ore la telefonata di un giovane che ha spiegato di chiamare per conto del Comune e chiedendo di poter ottenere una donazione, non inferiore a 10 euro, a favore del fondo di solidarietà comunale istituito per sostenere le famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza Covid. La persona non si è tuttavia fatta ingannare e ha segnalato l’episodio direttamente a Motta, che nel video ha chiarito che il Comune non chiama i cittadini per chiedere di contribuire alle donazioni. La vicenda si aggiunge, ha commentato Motta, ai due furti di mascherine avvenuti negli scorsi giorni ''anche se – ha commentato il sindaco – questi fatti non scalfiranno i gesti di grande e autentica solidarietà che il nostro paese ha saputo mettere in campo''.
I contagi a Calco, come si diceva, non fanno registrare particolari variazioni rispetto ai giorni precedenti. I calchesi positivi sono ancora in tutto 40, nove i deceduti e 27, in leggero aumento, i soggetti in quarantena.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco