Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.704.827
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/09/2020

Merate: 13 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 25 marzo 2020 alle 14:56

Lomagna: oltre 100mila € per ampliamento dell'archivio di 36 mq a prova antincendio

È servita una seconda procedura per affidare l’incarico per l’ampliamento dell’archivio comunale di Lomagna. La prima era andata deserta, dopo che erano state invitate cinque ditte a presentare una offerta. Al secondo tentativo sono stati informati altri nove operatori. In due si sono contesi l’aggiudicazione in base al criterio del miglior vantaggio economico. Edil Sangaletti S.r.l. ha avanzato un risicato sconto dell’1%, mentre Edil-Eco S.r.l. del 3,6%. Per i lavori il Comune dovrà dunque versare alla vincitrice, la milanese Edil-Eco, ben 105 mila euro.



A questo costo va poi aggiunta la spesa assunta in precedenza per l’incarico di progettazione dell’intervento, che è valso 12 mila euro, affidato allo Studio Consonni Ingegneria e Architettura di Varese.
L’archivio, che si trova al seminterrato del Municipio, in via Fratelli Kennedy, ingloberà la sala riunioni a fianco. I locali in uso all’associazione Volontari Protezione civile di Lomagna rimarranno separati. La superficie netta di ampliamento è di circa 36,50 mq. Attualmente lo spazio a disposizione per conservare la documentazione attinente al Comune di Lomagna misura 110,70 mq.



Per ottimizzare l’uso degli spazi saranno demoliti i tavolati divisori interni, con la realizzazione di un unico ambiente da 146,50 mq netti. Sarà eliminato il dislivello tra i locali, con la rimozione della pavimentazione sopraelevata della zona che verrà annessa. Verrà posato del gres fine porcellanato.
Oltre la metà dei costi sui lavori interessa l’adeguamento alla normativa antincendio dell’intero archivio. Contropareti e controsoffitti con protezioni dal fuoco, integrazione dell’impianto di rilevazione fumi esistente e installazione del sistema di spegnimento automatico incendi con tecnologia ad aereosol. Verrà infine ammodernato l’impianto di illuminazione, le cui lampade saranno convertite a LED.



Prima dell’apertura del cantiere, il Comune di Lomagna traslocherà nel palazzo municipale circa il 70% del materiale attualmente archiviato. Il restante 30% sarà mantenuto nel seminterrato e spostato di volta in volta in base all’avanzamento per porzioni dei lavori, che dovrebbero durare complessivamente non oltre quattro mesi.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco