Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.632.025
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 24 febbraio 2020 alle 13:15

Santa Maria Hoè: censiti gli alberi e avviata la potatura ordinaria

In questi giorni, l'amministrazione comunale di Santa Maria Hoè si sta dedicando al verde cittadino. Sono infatti iniziati gli interventi di potatura delle piante situate sul suolo comunale, per cui il sindaco Efrem Brambilla e il suo team hanno optato per una manutenzione non invasiva, che non prevede quindi la capitozzatura.


Il sindaco Efrem Brambilla con Mattia Molteni e Massimo Brambilla

“Abbiamo voluto evitare di compiere potature errate che potessero danneggiare gli alberi” ha detto il primo cittadino, riferendosi al taglio indiscriminato di rami, che aumenta sul medio e lungo periodo la pericolosità delle piante lasciandole deboli e prive delle funzioni ecologiche. Gli interventi sono dunque iniziati a partire dagli alberi collocati sulla pista di atletica, per poi proseguire nei prossimi giorni in tutte le altre aree, comprendendo anche i tigli in piazza Padre Fausto Tentorio.



Al termine di questa manutenzione ordinaria, le operazioni svolte sul verde cittadino verranno riportare nel cosiddetto “censimento arboreo”. Tutte le piante che crescono sul suolo pubblico di Santa Maria Hoè, infatti, sono state raggruppate in uno schedario, in cui sono indicate la specie, le caratteristiche principali e soprattutto gli interventi fatti nel corso del tempo.


I 139 alberi sono stati dunque censiti, e su ognuno di essi è stato sistemato un apposito cartellino, compilato grazie ad una relazione fatta dall'agronomo Elia Galbusera. Per le piante invece considerate ormai morte, sulle quali quindi non è più possibile intervenire, si sta programmando la sostituzione. “É fondamentale agire con attenzione” ha detto il sindaco Efrem Brambilla “per tutelare quello che è uno straordinario patrimonio." "Bisogna dunque piantare con intelligenza e osservare tutti gli aspetti, per fare in modo che la pianta possa crescere nel migliore dei modi, senza creare problemi a se stessa e agli altri”.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco