Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.292.200
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2020

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Giovedì 13 febbraio 2020 alle 17:18

Cernusco: a un anno dal rogo al CRA, affidati i lavori di ripristino per 44mila €

Sarà l'impresa "R.M. di Memeo Raffaele" di Valvarrone a occuparsi dei lavori di ripristino del Cra (Comunità ad Alta Riabilitazione Psichiatrica) di Cernusco lombardone dopo l'incendio che esattamente un anno fa aveva distrutto parte dei locali, compromettendone temporaneamente l'utilizzo.


La stazione unica appaltante della provincia di Lecco, infatti, il 18 dicembre aveva attivato la procedura di gara con termine di presentazione delle domande previsto per il 14 gennaio 2020. A fronte dell'avviso tre imprese avevano partecipato presentando tutta la documentazione necessaria ed erano state ammesse all'apertura delle buste. La migliore offerta, determinata col criterio del minor prezzo mediante ribasso percentuale sull'importo a base di gara, è stata appunto quella proposta dalla "RM di Memeo Raffaele" che ha avanzato uno sconto del 2% per un netto di 44.308,63 oltre oneri di sicurezza non soggetti a riduzioni. Come si ricorderà, esattamente un anno fa, attorno alle 19.30 un rogo si era sviluppato nella sala svago al piano terra di Cascina Casate, sede della Comunità Orizzonti che ospita persone con sindromi e disturbi psichici. Le fiamme e il fumo avevano saturato i locali ma fortunatamente nessuno dei 12 pazienti presenti in quel momento e degli operatori, radunati in mensa per la cena, erano rimasti coinvolti. L'intervento tempestivo di diversi mezzi del 115 aveva limitato i danni e permesso di arginare le fiamme, contenendole di fatto al salone da dove si erano sprigionate La Comunità era comunque stata evacuata sin dalle prime battute: cinque ospiti, che abitualmente passavano il fine settimana dalle proprie famiglie, erano tornati a casa gli altri erano stati trasferiti in strutture sanitarie degli ambiti di Merate, Lecco e Bellano. L'attività in realtà comunque non si era mai fermata, semplicemente era rimasto inagibile il locale intaccato dalle fiamme che ora sarà rimesso a nuovo.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco