Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 324.931.663
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 26/01/2020

Merate: 80 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 50 µg/mc
Lecco: v. Sora: 48 µg/mc
Valmadrera: 61 µg/mc
Scritto Lunedì 13 gennaio 2020 alle 15:29

Aggressione in palestra

Buongiorno, volevo segnalare che in data 07/01/20 una donna ha subito una aggressione da parte di una persona nota presso la struttura Gestisport. L’uomo ha seguito la donna,una volta entrata in sala attrezzi lui è entrato essendo anche luiun frequentatore del centro. Vestito in abiti non da palestra ( jeans e piumino) si è avvicinato al tappeto sul quale la donna stava correndo. Dapprima ha inveito poi l’ha strattonata per un braccio. Dopo l’accaduto l’uomo si è dileguato.
L’aggressore è persona nota alla donna, la quale ha già esposto denuncia alle autorità competenti ed è tutt’ora in prognosi.
Atti di violenza non dovrebbero essere ammessi, soprattutto in luoghi pubblici in cui una donna si dovrebbe sentire tutelata.

Lettera firmata

Buongiorno.
Per quanto riguarda la struttura siamo al corrente della situazione e in costante aggiornamento con la stessa donna. Come specificato da chi scrive anche l'altra persona è nostro cliente e l'accesso è stato effettuato correttamente tramite tessera e abbonamento. L'accesso in sala vestito "Jeans e Felpa" sarebbe anche potuto avvenire per colloquio con gli istruttori. La stessa donna è venuta in direzione segnalando la cosa e trovando in noi sostegno e supporto per tutti i fattori (che Lei stessa può confermare). Stiamo partecipando attivamente a tutelarla e garantirle la massima sicurezza nello svolgimento dell'attività sportiva. Con la stessa è stato anche deciso di procedere in maniera "discreta" per permettere che la denuncia svolga il suo iter e dando strumenti alla stessa per procedere legalmente. Premesso che l'episodio si è svolto in lasso di tempo breve nel quale il nostro istruttore non ha notato l'episodio eclatante. Condanniamo sicuramente il gesto e in ogni caso in certe situazioni chiunque veda è libero di intervenire e renderci subito partecipi. Rimaniamo a disposizione, segnalando che la stessa donna ha chiesto Privacy e riservatezza. Cordiali Saluti.

Gestisport
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco