Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 324.545.094
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/01/2020

Merate: 103 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 46 µg/mc
Lecco: v. Sora: 43 µg/mc
Valmadrera: 66 µg/mc
Scritto Lunedì 13 gennaio 2020 alle 11:44

Ancora sui cani a Sartirana

Fermo restando che nel nostro territorio vi sono un'infinità di posti e sentieri dove portare il proprio cane a scorrazzare, e non si comprende il bisogno di farlo in una riserva naturale, il cui scopo è quello di preservare e proteggere la fauna selvatica, si potrebbe anche essere tolleranti e chiudere un occhio, se i proprietari dei cani osservassero un comportamento educato e rispettoso delle regole, limitandosi a percorrere i sentieri tenendo il proprio animale al guinzaglio. Ma provate a fare una passeggiata per il lago, come faccio io quasi quotidianamente, e vi renderete conto che questo assolutamente non accade. Una buona parte degli animali scorrazza liberamente (quando ciò, riserva o meno, comunque non è consentito) e i relativi padroni rispondono con strafottenza a chi lo fa notare. Di palette e sacchetti neanche a parlarne. Sembra quasi che la controversa rimozione del divieto abbia fatto passare il messaggio che nella riserva di Sartirana sia consentito anche più del lecito.
Antonio
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco