Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.947.992
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 27 dicembre 2019 alle 17:06

Santa Maria, palestra alle scuole di via Ronchetto e per l'Unione un consiglio da dieci membri

Una volta terminato il consiglio di La Valletta, l'amministrazione di Santa Maria Hoè e l'Unione si sono riunite al palazzo di piazza Padre Fausto, per procedere con le sedute.

Dopo il minuto di silenzio in onore di Giulio Lampugnani, la parola è passata ufficialmente al sindaco Efrem Brambilla, che ha lasciato come ultimo punto quello del bilancio vista la vastità dell'argomento. Anche Santa Maria Hoè ha votato per modificare il regolamento per l'applicazione dell'imposta unica comunale, approvando la nuova classificazione di agriturismi e bed & breakfast, per poi discutere dei valori delle aree edificabili. Per quanto riguarda il piano finanziario della tassa dei rifiuti, il sindaco Brambilla ha spiegato che la tariffazione puntuale è finalmente in fase di applicazione: "i comuni di Oggiono, Ello, Dolzago, Santa Maria Hoè, La Valletta e Colle Brianza avvieranno presto l'attivazione della tariffa, i cui costi iniziali sono interamente coperti da Silea". Brambilla ha chiarito che la sua amministrazione ha spinto moltissimo per riuscire ad avviare la sperimentazione, che sul nostro territorio è una grossa novità. "I sacchi del sistema rfid verranno distribuiti a luglio casa per casa, mentre il calendario annuale sarà distribuito nelle cassette delle lettere". 

Il punto successivo ha riguardato la revisione ordinaria delle partecipazioni societarie: "Il nostro comune partecipa direttamente in Lario Reti Holding e in Silea" ha spiegato Efrem Brambilla, votando poi insieme al consiglio per l'immediata eseguibilità della revisione. Prima di discutere del bilancio di previsione, è stata approvata la convenzione di tre anni per il nuovo segretario comunale insieme ai comuni di Missaglia, Barzago e Brenta. Il settimo ed ultimo punto all'ordine del giorno del consiglio di Santa Maria Hoè è stato infine proprio il bilancio, presentato entro la scadenza del 31 di dicembre. "Si tratta di un piano già completo, che copre tutti i costi fissi e tutti i servizi, senza nessun tipo di riduzione" ha spiegato il primo cittadino, illustrando poi il suo progetto di incrementare il sistema tecnologico di tutta l'Unione dei Comuni Lombarda della Valletta, per poter fornire così un servizio più efficiente e più funzionale. "Vorrei arrivare ad eliminare la documentazione cartacea, incrementando l'uso del sito, che ad oggi svolge solo delle funzioni prettamente basilari" ha chiarito Efrem Brambilla, facendo un discorso che ha riscosso il plauso del consigliere Carmelo La Mancusa, che ha elogiato il progetto di digitalizzazione e soprattutto l'essere riusciti a presentare il bilancio nei tempi stabiliti. Il tempo successivo è stato infine dedicato a presentare i progetti della giunta Brambilla per il triennio 2020, 2021 e 2022, che prevedono la realizzazione di numerosi interventi pubblici accompagnati dal potenziamento dei servizi offerti come l'assistenza domiciliare ai disabili ed agli anziani. "L'obiettivo è quello di aumentare la coordinazione di tutte le realtà che coesistono nell'Unione come il comune, la parrocchia e le associazioni". C'è la volontà di rivalutare i luoghi di interesse storico al fine di sensibilizzare la cittadinanza e promuovere iniziative legate all'ambiente con l'apporto di Silea, Protezione Civile e Legambiente. Una particolare attenzione sarà riservata dunque ai rifiuti e alle frazioni, che beneficeranno delle migliorie sull'illuminazione e i tratti pedonali pericolosi. 


"Verranno attivati i servizi di videosorveglianza e le reti wifi nei pressi degli edifici pubblici e faremo i bagni alla pista di atletica" ha chiarito Efrem Brambilla. Per quanto riguarda i lavori pubblici, saranno creati dei percorsi itineranti sul territorio, grazie uno studio sull'area di Tremonte. Il progetto più oneroso sarà sicuramente quello della palestra alle scuole di via Ronchetto, che avrà un costo di 690.000€, di cui 500.000€ saranno coperti dal Ministero grazie alla vittoria del bando Sport e Periferie. "Per il futuro vorremmo anche approvare una convenzione con un'associazione per la tutela e la gestione delle colonie feline" ha aggiunto Brambilla "ed è in corso una valutazione con Silea per il posizionamento di un eco compattatore in paese".   

Il consiglio dell'Unione

Poco prima delle 23 si è riunita anche l'assiae dell'Unione dei Comuni Lombarda della Valletta, coordinata dal presidente Roberta Trabucchi, che ha illustrato agli amministratori assenti alla seduta della Valletta la situazione attuale dopo le dimissioni rassegnati da Lanzotti: "lI consiglio dell'Unione sarà composto per ora da dieci membri fino alla nomina successiva, in cui torneranno ad essere undici". Si poi passati al programma triennale dei lavori pubblici, che vedrà delle opere di adeguamento alla scuola dell'infanzia di via Montegrappa, e all'approvazione del bilancio di previsione. Roberta Trabucchi ha presentato un quadro molto simile a quello discusso poche ore prima. "Il bilancio che abbiamo costruito va a ripercorrere in maniera simile i ragionamenti fatti per il 2019" ha detto il presidente Trabucchi, illustrando una situazione confermativa. "I tributi rimarranno inalterati, senza nessun aumento, e per la prima volta da molto tempo il personale comunale è al completo, e questo rende la retribuzione dei dipendenti stabile" - ha proseguito. Il vicepresidente dell'Unione Efrem Brambilla ha poi voluto sottolineare lo sforzo fatto dall'ente per coprire tutti i servizi forniti, nonostante l'aumento di alcuni costi: "a parità di entrate sono aumentate invece le uscite, ed è stato bello notare lo sforzo di tutti per la presentazione del bilancio nelle scadenze stabilite" ha dichiarato Brambilla, ringraziando Roberta Trabucchi e tutti gli uffici per il lavoro svolto. Dopo l'approvazione del bilancio di previsione, si è passati a discutere lo schema di convenzione con la provincia di Lecco per l'estensione della figura del difensore civico territoriale. "Questa è una novità per l'Unione" ha spiegato Trabucchi, aggiungendo: "si tratta di una figura approvata dal consiglio provinciale, a cui i cittadini possono rivolgersi in caso di problemi riscontrati in questioni civiche ed amministrative, il cui costo ammonta a duecento euro annuali". 

Anche questa volta si è votato per l'immediata eseguibilità, concludendo il consiglio con la revisione delle partecipazioni societarie possedute dall'ente. L'unica differenza riscontrata rispetto ai consigli precedenti è stata la presenza di Retesalute, in cui i due comuni figurano come Unione e non come singoli. I membri del consiglio si sono dati appuntamento al prossimo gennaio, per la consegna delle borse di studio che era stata stralciata dall'ordine del giorno.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco