Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.348.613
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2020

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Lunedì 16 dicembre 2019 alle 08:48

S. Maria: la recita della scuola dell'infanzia Gorizia ''in scena''

Nel pomeriggio di sabato 14 dicembre, il salone polifunzionale dell'oratorio di Santa Maria Hoè è stato illuminato dalla magica recita dei piccoli alunni della scuola dell'infanzia Gorizia, che, guidati dalle maestre, hanno messo in scena la storia del primo presepe. A rompere il ghiaccio è stata ovviamente la presidente dell'asilo, Licia Mozzanica, che ha citato con un velo di emozione un discorso di Papa Giovanni XXIII per ricordare l'impegno che viene messo ogni giorno per mettere al primo posto i bambini, "per i loro sorrisi, per l'innocenza nei loro occhi e perché rappresentano il nostro avvenire".

La coordinatrice Daniela Rocca

Un ringraziamento particolare è poi andato a tutte le volontarie che aiutano le insegnanti con l'anticipo ed il posticipo, ai nonni che tagliano l'erba con cura e ai papà, per tutto il tempo che dedicano alla riuscita delle attività del Gorizia. "Ringraziamo poi l'amministrazione comunale di Santa Maria Hoè, senza la quale non avremmo oggi una scuola così rinnovata sotto ogni aspetto" ha proseguito Licia Mozzanica "e un doveroso ringraziamento va all'Unione dei Comuni Lombarda della Valletta, che ogni anno ci supporta economicamente."

La presidente Licia Mozzanica

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

L'ultimo ringraziamento è andato infine a don Paolo, che mette costantemente a disposizione i luoghi dell'oratorio. La parola è poi passata alla coordinatrice, Daniela Rocca, la quale ha raccontato com'è nata l'idea della recita di Natale di quest'ultimo anno; dopo aver chiesto ai bambini "che cos'è il presepe?", le maestre hanno sentito le risposte più svariate, ed hanno allora deciso di intraprendere un cammino per spiegare loro il vero senso del Natale.

E' nata così la recita di quest'anno, che si ispira alla prima rappresentazione della natività di Gesù, messa in scena da San Francesco d'Assisi attorno al 1200. Con l'aiuto delle maestre, il supporto di una splendida scenografia e la magia di molte canzoni natalizie, i bambini hanno portato sul palco la magia del presepe, facendo commuovere e qualche volta ridere tutti i presenti.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco