Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.354.451
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2020

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Domenica 15 dicembre 2019 alle 17:06

Merate: incontro sugli Istituti Tecnici Superiori al Viganò

Sabato mattina, presso l'Istituto Superiore Francesco Viganò di Merate, si è svolto un incontro aperto ai genitori e agli studenti interessati per parlare degli Istituti Tecnici Superiori. La conferenza tenuta dal dottor Roberto Sella, rappresentante dell'ITS Rizzoli di Milano, rientra nel progetto per l'orientamento in uscita offerto dalla scuola, sempre attenuata al futuro dei propri studenti.

La realtà degli ITS rappresenta una via intermedia tra il mondo dell'università e quello del lavoro, che offre ai giovani la possibilità di frequentare una scuola in grado di formare tecnici specializzati con ampie conoscenze. Si tratta di un'alta formazione terziaria post-diploma riconosciuta in tutta Europa, che si muove negli ambiti delle tecnologie innovative ad alto sviluppo, quelle dotate di una grande possibilità di espansione e prospettiva futura. I diversi corsi disponibili vengono raggruppati in sei aree principali: efficienza energetica; mobilità sostenibile; nuove tecnologie della vita; nuove tecnologie per il Made in Italy; beni e attività culturali e turismo; tecnologie dell'informazione e comunicazione.

Si tratta di una scuola estremamente pratica e diretta sul campo: "Si apre la pancia della balena - ha spiegato il dottor Sella con una metafora - per vedere come funzionano le cose. Ben 800 delle 2000 ore di formazione sono spese in stage, diretti da aziende interessate alla formazione, che creano lavoratori secondo il loro fabbisogno." Appaiono dunque alte le possibilità di trovare un impiego in seguito alla frequentazione dei queste scuole.

Oltre alle competenze tecniche l'istruzione è basata sull'apprendimento delle "soft skills", competenze trasversali spendibili in qualsiasi ambito lavorativo.
La durata di un corso di questo tipo è solitamente di due anni. Si tratta di un percorso indicato per quei ragazzi che hanno un approccio diverso da quello universitario, più incentrati sulla creazione, sugli ambiti tecnici e tecnologici, rispetto all'analisi e all'astrazione.

Durante la conferenza è intervenuto uno studente dell'istituto Rizzoli, che ha raccontato la sua esperienza, il suo trasferimento dalla Puglia a Milano e la sua partecipazione alle lezioni: il suo consiglio, così come quello dei docenti e del professor Roberto Sella è stato quello di seguire la propria passione per decidere cosa fare nel proprio futuro.

C.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco