Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 347.811.932
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Domenica 15 dicembre 2019 alle 11:57

La Valletta: alla ''secondaria'' con tante attività e laboratori

Nella giornata di sabato 14 dicembre, la scuola secondaria di primo grado dell'Istituto comprensivo di La Valletta Brianza, intitolata a don Piero Pointinger, ha aperto le porte ai futuri studenti che attualmente frequentano la quinta elementare. In una mattinata intesta e ricca di attività completamente differenti l'una dall'altra, i professori e i ragazzi si sono messi in gioco per mostrare i progetti portati avanti nel corso di quest'anno e di quelli scorsi. L'open day è stato organizzato dalla professoressa Elisabetta Brognoli, insegnante di lettere, con il supporto fondamentale di tutto il corpo docenti e del dirigente scolastico, Paolo D'Alvano. L'istituto, che offre la possibilità di scegliere tra il tempo normale ed il tempo prolungato anche in base alle necessità dei genitori, è stato sistemato in modo che le famiglie potessero avere un assaggio di tutte le realtà scolastiche, dalle aule fino alla palestra ed alla biblioteca, gestita da due volontari.

Le attività proposte oggi variavano per tutti i gusti: le docenti di francese e spagnolo hanno organizzato dei mini spettacoli, in cui i ragazzi si sono esibiti cantando in lingua straniera. In palestra, invece, la professoressa Sala di educazione fisica ha allestito il campo da gioco proponendo salto in alto, basket e pallavolo. Gli insegnanti di tecnologia hanno presentato insieme agli alunni alcuni progetti portati avanti nel corso dell'anno, come quello sul riciclaggio di materiali e tessuti proposto dal prof. Stucchi, in cui i ragazzi hanno creato una vera e propria sfilata di moda a partire da materiali e tessuti di scarto e si sono cimentati nell'optical art; le classi della prof. Rossi, invece, hanno avuto modo di studiare le forme e gli angoli arrivando a creare degli animali costruiti in modo matematico, e hanno anche potuto creare il logo per le attività svolte insieme al gruppo locale della Protezione Civile. Ognuna delle insegnanti di lettere - Laura Brambilla, Maria Antonietta Panzeri, Alice Rellieri, Elisabetta Brognoli e Claudia Fumagalli - ha proposto differenti laboratori con le proprie classi, come quello sulla realizzazione di un fotoromanzo, quello sul book trailer e sulle differenze tra i libri gialli e quello che interseca il cinema e la storia del secondo Novecento.

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Le insegnanti di matematica e scienze, Lucia Tiralongo e Maria Fumagalli, hanno allestito in varie aule dell'istituto numerosi stand per mostrare le curiosità scientifiche più disparate ai ragazzi ed ai genitori. Dal funzionamento della cellula fino ad arrivare ad un modello che illustra le azioni di cuore, polmoni, scheletro e muscoli, gli studenti del Pointinger si sono esibiti con orgoglio in numerosi esperimenti pratici che coinvolgono atomi, formule chimiche, miscugli e soluzioni. In una delle aule, inoltre, è custodita con cura la teca che ospita una collezione invidiabile di insetti stecco, a cui i ragazzi si sono affezionati tanto da aver dato loro dei nomi; nel corso del tempo hanno imparato ad osservare le abitudini di questo particolare insetto, che si nutre prevalentemente di foglie di rosa e si riproduce per partenogenesi.
Con una delle due insegnanti di arte, invece, la professoressa Filipetto, i ragazzi hanno presentato al pubblico il frutto di un compito di realtà che gli è stato assegnato al ritorno delle vacanze: sul tema "la mia estate" si sono cimentati in alcune tecniche come il diorama e il collage per rappresentare le loro emozioni attraverso l'uso del colore. Con l'altra docente, la professoressa Iorio, gli studenti hanno fatto l'esperienza di un laboratorio di stampa: hanno creato della carta da pacchi molto particolare utilizzando il frottage e la stampa con le foglie cadute dagli alberi, facendole sperimentare anche ai ragazzi di quinta elementare in visita.

Nel corso dell'intensa mattinata è stato offerto anche un ricco rinfresco, preparato dai responsabili del laboratorio di cucina. Da qualche anno, infatti, il giovedì pomeriggio un piccolo gruppo si cimenta nell'arte culinaria per supportare i compagni con disabilità. Il laboratorio è un'occasione per potersi interfacciare con molte realtà diverse, e i ragazzi, con l'aiuto dell'educatrice Noemi e della prof Meroni possono lavorare sulla comunicazione aumentativa.
L'altra docente di sostegno, Valentina Maggioni, ha allestito un'esposizione con alcuni esempi delle opere realizzate nel corso dell'ora di laboratorio di riciclo creativo, come delle tovagliette realizzate con i tappi di plastica.

Altri gruppi si sono messi in gioco proponendo alcuni spettacoli, come quello che andrà in scena il 26 gennaio ispirato all'opera "Se questo è un uomo" di Primo Levi, e altri ancora hanno esposto l'esperienza fatta nel corso del tempo con la Protezione Civile e con il gruppo degli Alpini. Tra laboratori di scienze, esperimenti con il bicarbonato, studi sul comportamento della cera delle candele, progetti sulla differenza tra l'aria sporca e l'aria pulita e lavori di riciclaggio e sostenibilità ambientale, i ragazzi dell'istituto don Piero Pointinger hanno dato prova delle loro abilità, mettendosi in gioco con passione, curiosità e impegno. Appeso nell'atrio della scuola, inoltre, campeggia un gigantesco cartellone sul tema del "Plastic free", con cui i ragazzi hanno imparato a sensibilizzarsi sul tema del riciclo e dei rischi dell'inquinamento.

G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco