Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 460.549.443
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 07 dicembre 2019 alle 13:11

Via libera a progetto di rilancio delle Province

Le Province sono nate con territori ben identificabili e come forma organizzativa ben prima della nascita dello Stato italiano. Rappresentano le comunità ma con la legge 56/2014 sono state "svuotate"  facendo così mancare un modello razionale di governo che ha avuto e rischia di avere pesanti ripercussioni  sui servizi nei territori. Da qui la necessità  di una revisione della legge che deve anche prevedere la reintroduzione dell'elezione diretta del Presidente e del Consiglio e il ripristino della Giunta provinciale. Sono questi alcuni passaggi della proposta di Risoluzione sul riordino delle Autonomie locali approvata oggi,  a maggioranza dalla Commissione Autonomia presieduta da Mauro Piazza (Forza Italia) che andrà al vaglio dell'Aula per la sua approvazione definitiva il prossimo gennaio . Il documento, messo a punto dallo stesso Presidente Piazza e dal Vice Presidente Alessandro Corbetta (Lega), sottolinea l'importa di creare "un corretto e più efficiente governace del sistema Regioni e autonomie locali, con adeguata distribuzione di competenze e funzione e relative necessarie risorse". 
Un rilancio per Province e Citta Metroplitane che secondo la proposta di Risoluzione punta su 4 punti: organi politici riconosciuti la legittimazione popolare con il voto, funzioni di area vasta per definite, autonomia finanziaria per assicurare le risorse necessarie utili per coprire le funzioni attribuire, organizzazione e personale per garantire la piena funzionalità degli apparati amministrativi. 
Il documento sollecita poi la piena attuazione della Costituzione ed evidenzia la richiesta di maggiore autonomia, ai sensi dell'articolo 116, terzo comma della Carta Costituzionale.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco