Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 319.994.172
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 30/11/2019

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Lunedì 02 dicembre 2019 alle 16:20

Brivio: dal 2020 il 'pre' o 'post' scuola large con gli educatori

Il Comune di Brivio continua a investire sulla scuola, così come promesso dall'amministrazione, particolarmente attenta alle esigenze dell'Istituto Comprensivo. Stanziati dunque – dopo le risorse già spese negli anni scorsi per le caldaie e più recentemente per il rifacimento dell'intonaco esterno - ulteriori 10.000 euro per la sostituzione di parte dei pavimenti in aggiunta a lavori per altri 10.000 euro già appaltati. Gli interventi – che interesseranno l'atri d'ingresso e i corridoi – verranno eseguiti durante le vacanze di fine anno così che al rientro a scuola alunni e personale possano trovare ambienti ancor più sicuri e funzionali. Ma non si investe solo sulla struttura. Rifiutata l'eventualità di fondere il Compresivo di Brivio (e Airuno) con quello di Olgiate-Calco, l'amministrazione guidata dal sindaco Federico Airoldi per il prossimo anno scolastico vuole migliorare anche l'offerta formativa, in favore in special modo dei genitori-lavoratori. La scorsa settimana il primo cittadino e l'assessore all'Istruzione Tamara Mandelli hanno così incontrato un gruppo di mamme e papà di futuri primini, garantendo loro che dal 2020/2021 la primaria amplierà il proprio orario di apertura, attivando un servizio pre (dalle 7.30 alle 8.25) e post (fino alle 17) scuola di livello, tramite l'impiego di educatori qualificati che non solo “guarderanno i bambini” ma li coinvolgeranno in attività extra didattiche nonché con i compiti. La spesa sarà in buona parte coperta dal Comune, gravando solo parzialmente sulle casse delle famiglie che decideranno di aderire a tale proposta.
Sempre in tema di giovani generazioni, su proposta del gruppo d'opposizione Ascoltare per Fare, Brivio Rinasce si è detta favorevole all'istituzione della Consulta Giovani, per coinvolgere ulteriormente i ragazzi del paese.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco