Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 320.592.565
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 30/11/2019

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Sabato 30 novembre 2019 alle 11:34

Airuno: lutto per la signora Rosetta Perego, 'storica' cartolaia in paese

Airuno piange la signora Rosetta Perego, vedova Zucchi, volto noto e amato in paese per la sua attività commerciale, scomparsa nei giorni scorsi all’età di 85 anni.


Rosetta Perego

Risale al lontano 1961 l’apertura della sua “storica” cartoleria a pochi passi dalla Scuola Media, un negozietto in cui vendeva anche giocattoli, articoli per la casa e bomboniere fatte con le sue “mani d’oro”, con le quali si dilettava anche nel confezionare abiti per lei e per le sue cinque sorelle minori. Una passione, quella per il commercio, “ereditata” dalla mamma, che a sua volta aveva gestito un negozio di alimentari, e poi trasmessa alla figlia Marzia, che ha preso il suo posto dietro il bancone della cartoleria, dove fino a qualche anno fa, però, era proprio la signora Rosetta a “dettare legge, perché tutto andava fatto come diceva lei”.


La signora Rosetta insieme all'amato marito Bruno in uno scatto di qualche anno fa

“Mia mamma era instancabile, tanto che al suo impegno settimanale in negozio – come se non le bastasse – ha unito anche quello domenicale in un ristorante ai Piani d’Erna, mettendo così a frutto la sua passione per la cucina” ha ricordato con affetto la figlia Dorina, già sindaco di Olgiate Molgora. “Ai tempi in cui ha aperto la sua cartoleria, ad Airuno era una delle prime donne in paese ad avere la patente: non stava mai ferma e si prestava sempre volentieri ad accompagnare chiunque avesse bisogno di un passaggio in auto, per lei era un piacere. È stata una donna semplice e generosa, ma anche forte e risoluta. La ricorderò con una frase di Madre Teresa di Calcutta, che riassume al meglio la sua vita: “Non tutti possiamo fare grandi cose, ma possiamo fare piccole cose con grande amore””.
La signora Rosetta Perego, che ha trascorso praticamente l’intera vita nella “sua” Airuno, lascia i figli Dorina, Marzia e Demetrio, i generi Claudio e Agostino, la nuora Laura e gli affezionati nipoti Samuele, Luana, Davide, Juri e Maurizio. I funerali si svolgeranno nel pomeriggio di oggi, sabato 30 novembre, nella Chiesa Parrocchiale di Airuno.
B.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco