Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 319.994.185
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 30/11/2019

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Sabato 30 novembre 2019 alle 10:31

Varianti edilizie senza domanda o scia per la casetta degli Alpini?

Purtroppo in Italia l’opposizione politica è diventata sinonimo di attacco personale ai politici ed alle loro famiglie. Ci siamo abituati a questo clima da continua campagna elettorale, qualsiasi azione ha come unico scopo denigrare l’avversario ed essere eletti.
Uniti per Lomagna, non vuole adeguarsi a questo modo di fare politica a breve termine, la nostra è una politica a lungo termine, per il bene del paese, la critica vuole essere costruttiva non accusatoria.
Da qualche tempo, tutte le vicende che emergono negativamente nel paese, oggetto delle nostre critiche, sono legate a decisioni prese nell’ultimo decennio di amministrazione, quindi ovviamente, legate al Sindaco allora in carica. Questo porta, chi non approva il nostro operato ed è sempre pronto a denigrarci, a semplificare le nostre critiche ed a riassumere tutto nella fatidica espressione “ghe l’hon so con Fumagalli”, in realtà il nostro non è per niente un attacco contro la sua persona, l’assessore Fumagalli è una persona gioviale, lo conosciamo tutti, la sua compagnia è piacevole, perché dovremmo attaccarlo col rischio di provare imbarazzo tutte le volte che poi lo incontriamo a Messa, all’oratorio o in una qualsiasi delle feste in paese? La nostra è una piccola comunità.
Ma l’assessore Fumagalli è tanto simpatico e di compagnia, quanto caotico, impreciso e superficiale nella gestione della cosa pubblica, come dimostrano tutte le problematiche che abbiamo denunciato e continuiamo a denunciare. Non ultima la questione della casetta degli Alpini.
Chi di noi non è mai stato almeno una volta nella casetta degli Alpini per un compleanno, un Battesimo o una festa qualunque o non ha un Alpino in famiglia o nella stretta cerchia di amici? Chi può dire qualsivoglia cosa negativa sugli Alpini? Nessuno, sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. Le azioni del Gruppo Alpini Lomagna sono sempre e solo positive e di solidarietà e nessuno di noi vuole alzare critiche, ci mancherebbe altro, verso un gruppo così importante a livello sociale e così laborioso, ma non vogliamo nemmeno che passi il messaggio che a Lomagna si possono fare le cose con superficialità senza chiedere permessi, noi siamo per la legalità sempre e comunque. Ci vediamo così costretti a denunciare l’ennesima leggerezza del nostro ex Sindaco, che sembrerebbe aver permesso delle varianti edilizie alla casetta degli Alpini senza presentare nessuna domanda edilizia o SCIA o richiesta di nessun genere. Questa leggerezza adesso sta mettendo in difficoltà gli Alpini stessi che si vedono costretti a mettere una toppa ad una problematica che era facilmente evitabile presentando la documentazione necessaria a tempo debito.
Per vederci chiaro, in questo clima di omertà e di protezione incomprensibile verso l’assessore Fumagalli, abbiamo chiesto all’ufficio Tecnico precisazioni. Alleghiamo per trasparenza la lettera.
E ci dichiariamo pronti a fare tutto quanto in nostro potere per dare il nostro appoggio agli Alpini ed il nostro contributo per una soluzione di questa incresciosa situazione.
Roberta Riva per ''Uniti per Lomagna''
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco