Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 320.591.666
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 30/11/2019

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 24 µg/mc
Lecco: v. Sora: 14 µg/mc
Valmadrera: 16 µg/mc
Scritto Giovedì 28 novembre 2019 alle 12:28

Mandic: Gallera fa comizi ma non ricorda quanto aveva detto. Favini dovrebbe documentarsi meglio

Al dibattito sul futuro dell'ospedale di Merate sono stato impressionato da alcune considerazioni dell'Assessore Gallera e del Direttore Favini.
Gallera, con l'enfasi di un comizio, ha urlato che il Governo centrale non aumentava i fondi per le regioni e che gli veniva impedito di assumere personale. Sono andato a scorrere sull'Agenzia della Regione (LNEWS) dichiarazioni di protesta ed, invece, ho trovato in data 6 giugno 2019 questa sua dichiarazione congiunta con il Presidente della Regione: "Arriveranno circa 240 milioni di euro in più rispetto all'anno scorso.". "Questo incremento darà origine a interventi concreti e sostanziali. Verranno garantite nuove assunzioni nel sistema sociosanitario sanità, grazie anche alle nuove norme nazionali che consentono un progressivo aumento del tetto di spesa per il personale", A questo punto un cittadino si pone la domanda: ma l'Assessore si è scordato quanto aveva dichiarato a giugno o ci ha raccontato balle?
Favini ha, con tono risoluto, dichiarato che mai concederà impiegati e un dirigente amministrativo per garantire l'autonomia del Mandic. Il Direttore sa che questa affermazione non è mai stata al centro delle richieste del territorio? Pare di no. Infatti nel passato i vari direttori avevano nominato una persona in servizio che garantisse questa funzione. E' stato informato male, si documenti meglio! Inoltre ha dato l'impressione di un accentramento nella sua persona. Ha almeno un ufficio studi o una persona che studi la situazione territoriale dell'ASST e che verifichi la necessità di aggiornamenti?
Anche la trovata di una slide sulle manutenzioni ordinarie o straordinarie poteva risparmiarcela perché tutti i precedenti direttori quando volevano svicolare usavano quel metodo. A tutti il territorio ha sempre ricordato che i fondi c'erano e che era dovere di chi dirige far vivere la condizione di paziente in un ambiente confortevole. Un'altra domanda: da qui all'estate prossima lasceranno il Mandic 4 radiologi ed è prevista una sola sostituzione. Come di muoverà per sostituirli vista la dichiarazione prima citata del Presidente della Regione e dell'Assessore?
Concludendo nessuno pensa al futuro del Mandic, ma nemmeno si pensa al Manzoni e al territorio. I nuovi bisogni possono aspettare.
Ambrogio Sala
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco