Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.352.957
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2020

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Giovedì 14 novembre 2019 alle 15:17

Merate: all'istituto comprensivo i ragazzi a scuola di gentilezza. Obiettivo centrato

Il 13 novembre in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale della Gentilezza, nata da una conferenza del 1997 a Tokyo e introdotta in Italia dal 2000 e anche quest’anno l’IC di Merate ha deciso di dedicare a questo importante tema dei momenti di riflessione ed alcune attività, differenziate in base agli ordini di scuola.

Cominciando dai più piccoli, all’ infanzia di Viale Verdi sono stati realizzati canti, giochi, la proiezione di un video sulla gentilezza e la "tavolata dell'amicizia", per vivere insieme momenti gentili e ricchi di sorrisi. La festa si è conclusa con lo scambio di medaglioni realizzati utilizzando materiale di recupero. Con un circle time conclusivo si sono raccolte le emozioni dei bambini.
Dopo la visione nei giorni precedenti del video “L’albero generoso” e la visita al parco del Curone, per un percorso didattico sul rispetto dell’ambiente e della natura, i bambini dell’infanzia di Sartirana si sono dedicati ai giochi e ai canti sul tema della gentilezza. Nei prossimi giorni incontreranno i compagni della scuola primaria per la merenda dell’amicizia, per scambiarsi brevi riflessioni sul tema e vivere insieme un momento conviviale.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

“L’albero Leo” con le parole gentili è stato realizzato alla scuola di Pagnano, in cui si sono poi organizzati il gioco dello scambio dei messaggi gentili e la realizzazione dei braccialetti. Con i più grandi è stata fatta la discussione “Impara la gentilezza: l’influenza dei mezzi di comunicazione”, che ha visto i ragazzi particolarmente interessanti e partecipi.
Alla scuola di Sartirana Primaria gli alunni delle classi quarte e quinte hanno rappresentato per i compagni la storia “La Papaya di Senan” che illustra l’atto di generosità di una bambina che viene premiato e la vicenda si conclude con un momento di gioia e condivisione con tutti i familiari . I bambini più piccoli hanno realizzato dei manufatti con i simboli della gentilezza, mentre i più grandi hanno discusso insieme sul valore della gentilezza e dell’aiuto reciproco e realizzato un e-book sul tema.

I bambini a Montello hanno approcciato l’argomento con la visione di un video, differenziato in base all’età degli alunni; in seguito, nelle diverse classi è stato organizzato un dibattito sulla gentilezza e realizzato un cruciverba con i termini più significativi individuati dagli alunni delle classi quarte. In palestra i più piccoli si sono divertiti con il gioco dell’amicizia e hanno poi realizzato dei braccialetti da donare.


In modo diverso, ma con la stessa finalità, nelle scuole si è affrontato questo delicato tema, riflettendo su come aiutare chi manifesta difficoltà, restando aperti agli stati d’animo e alla sensibilità degli altri, che si esprimono non solo a parole, ma anche attraverso gli sguardi di amici, familiari, o sconosciuti. La gentilezza, oggi spesso ferita dall’indifferenza e dall’egoismo, deve essere un ponte che ci mette in relazione con gli altri e ci consente di condividere emozioni, aprendo i cuori all’amicizia.

La gentilezza è la catena forte che tiene legati gli uomini (Johann Wolfgang Goethe).
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco