Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 317.605.636
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 01/11/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 29 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Giovedì 07 novembre 2019 alle 16:20

Le pagelle alle scuole lecchesi date da ''Eduscopio''. Al top Grassi (scientifico), Greppi (linguistico), Viganò (tecnico)

Una panoramica sul mondo della scuola superiore, in particolare sulla qualità della preparazione che gli istituti forniscono o per l'immatricolazione all'università o per l'ingresso nel mondo del lavoro. Si tratta della classifica ''Eduscopio'' stilata ogni anno dalla fondazione Agnelli che per l'edizione 2019/2020 ha preso in considerazione 1.255.000 diplomati italiani in tre successivi cicli di studi (2013/14, 2014/15, 2015/16) mappando complessivamente 7300 indirizzi di studio.

Per quanto riguarda l'accesso alla carriera universitaria, a fare da indicatore sintetico è l'indice FGA (è un indice che mette insieme la media dei voti e i crediti ottenuti normalizzati in una scala che va da 0 a 100, dando un peso pari al 50% ad ognuno dei due indicatori).

La piattaforma intuitiva consente di scegliere il paese di residenza (che noi abbiamo definito in Lecco città), indicare il chilometraggio che si è disposti a percorrere per raggiungere l'istituto scolastico (entro i 20 km per quanto ci riguarda) e poi navigare qualificandosi come studente, genitore, insegnante arrivando comunque poi al medesimo risultato.

Il Grassi di Lecco per lo scientifico, il Bachelet di Oggiono per il linguistico, il Viganò per l'indirizzo tecnico-economico sono alcune delle eccellenze estrapolate dallo studio di Eduscopio oer quanto riguarda la preparazione in vista della carriera accademica e che andiamo meglio a dettagliare nelle tabelle che seguono.

Per l'indirizzo CLASSICO (CLICCA QUI per la classifica), gli unici due licei della provincia, situati entrambi a Lecco, sono il Manzoni e il Leopardi. Tra i due è il primo ad avere gli indici migliori.

ALESSANDRO MANZONI - LECCO
Indice FGA: 92.37/100
Il Classico di via Ghislanzoni diploma mediamente 61 studenti ogni anno, il 95% dei quali decide di proseguire il proprio percorso di studi in università: solo il 6% si immatricola ma poi non supera l'anno, mentre il 5% sceglie di "accontentarsi" del diploma e gettarsi nel mondo del lavoro. Questi ultimi ottengono un voto medio alla maturità di 84.0, superiore di un punto esatto rispetto a quello di coloro che invece entrano in ateneo. L'area umanistica è quella prediletta dagli studenti universitari (25.1%), seguita a distanza da quella scientifica (16.0%).
CLICCA QUI per la scheda completa.  

GIACOMO LEOPARDI - LECCO
Indice FGA: 70.23/100
È pari al 92% invece il tasso di studenti immatricolati, che superano il primo anno, dopo il diploma al Liceo Classico Leopardi, dove il voto medio alla maturità dei futuri studenti universitari è 79.8, superiore di quasi 12 unità rispetto a quello dei loro compagni che preferiscono fermarsi alla licenza superiore (66.0). Anche in questo caso, l'ambito di studi privilegiato è quello umanistico (38.3%), seguito da quello giuridico-politico (14.9%).
CLICCA QUI per la scheda completa.  

La classifica dell'indirizzo SCIENTIFICO (CLICCA QUI per la classifica) vede ancora al primo posto il Grassi di Lecco, seguito dal Bachelet di Oggiono (che ha scalato ben tre posizioni rispetto allo scorso anno) e, sul terzo gradino del podio, l'Agnesi di Merate; concludono l'elenco il Rota di Calolzio (sceso ancora di un gradino), il Galilei di Erba (incluso nel raggio di 20 chilometri dal capoluogo), il Leopardi e il Volta, entrambi di Lecco.  

GIOVAN BATTISTA GRASSI - LECCO
Indice FGA: 88.76/100
L'Istituto di Largo Montenero licenzia una media di 105 studenti all'anno. Il 93% di questi sceglie di iscriversi all'università (il loro voto medio alla maturità è 78.4), riuscendo anche a superare il primo anno, mentre soltanto il 2% preferisce fermarsi al diploma. L'area di studi prediletta è quella tecnica (28.7%), seguita da quella scientifica (19.7%).
CLICCA QUI per la scheda completa.  


Il Grassi di Lecco

VITTORIO BACHELET - OGGIONO
Indice FGA: 84.38/100
Non molto diversa la situazione al Liceo Scientifico Bachelet di Oggiono, dove il voto medio dei futuri studenti universitari (il 90% del totale) è 77.5, mentre quello dei ragazzi che optano per il mondo del lavoro è 68.9. L'area disciplinare preferita è sempre quella tecnica (27.5%), seguita ancora una volta da quella scientifica (24.8%).
CLICCA QUI per la scheda completa.  

MARIA GAETANA AGNESI - MERATE 
Indice FGA: 83.80/100
Sono 114 gli studenti che si diplomano ogni anno al Liceo Scientifico di Merate, con un voto medio di 77.2 conferito a quelli che scelgono poi di proseguire gli studi in università (79.2 per i restanti). L'89% degli immatricolati supera il primo anno e soltanto un 3% preferisce fermarsi e introdursi nel mondo del lavoro. L'ambito accademico prediletto è sempre quello tecnico (25.9%).
CLICCA QUI per la scheda completa.

LORENZO ROTA - CALOLZIOCORTE
Indice FGA: 80.01/100
Il Liceo di via Lavello, nel capoluogo della Valle San Martino, licenzia una media di 34 studenti ogni anno. Solo il 5% di loro non si iscrive in università, mentre un 8% abbandona dopo il primo anno. Il voto medio alla maturità delle future matricole è 79.4, superiore di 7.2 unità rispetto a quello dei ragazzi che si fermano al diploma. Tra gli alunni calolziesi, l'area più gettonata per il successivo percorso di studi è quella scientifica (23.7%), che supera anche quella tecnica (21.6%) preferita dai loro compagni degli altri istituti del territorio.
CLICCA QUI per la scheda completa.  

GALILEO GALILEI - ERBA
Indice FGA: 79.35/100
Quarta posizione per il Liceo Scientifico di Erba, con una media di 86 diplomati all'anno: il 94% di loro - con un voto medio alla maturità di 78.2 - sceglie di iscriversi all'università, con il 10% che però non supera il primo anno. L'ambito disciplinare preferito in ateneo è quello tecnico (26.4%), seguito sempre da quello scientifico (21.5%).
CLICCA QUI per la scheda completa.  

GIACOMO LEOPARDI - LECCO
Indice FGA: 70.22/100
Tornando nel capoluogo, il plesso di via Mazzucconi licenzia in media 27 studenti all'anno, il 91% dei quali decide di approfondire i propri studi in università (il 14% non supera però il primo anno). Il voto medio alla maturità delle future matricole è 77.3, quello dei restanti 65.9. In questo caso, l'area economico-statistica va di pari passo con quella tecnica nelle scelte degli alunni iscritti in ateneo (entrambe al 24.7%); a seguire ancora quella scientifica (19.2%).
CLICCA QUI per la scheda completa.  

ALESSANDRO VOLTA - LECCO
Indice FGA: 59.57/100
Chiude la classifica il Liceo Volta, dove si diplomano 22 studenti all'anno con un 85% di ragazzi che opta per il percorso universitario (l'8% non supera il primo anno). Tra le future matricole il voto medio alla maturità è di 77.5, mentre l'ambito disciplinare più gettonato risulta quello economico-statistico (28.6%), seguito - ed è l'unico caso tra gli istituti di questo tipo presi in considerazione - da quello umanistico (14.3%); le aree scientifica e tecnica si fermano infatti al 12.3%.
CLICCA QUI per la scheda completa. 

Per l'indirizzo SCIENZE APPLICATE (CLICCA QUI per la classifica) l'eccellenza si chiama Istituto Badoni di Lecco, con un indicatore FGA molto alto. Seguono con dati comunque buoni, quando paragonati al livello regionale, il Rota di Calolziocorte, il Grassi di Lecco, il Bachelet di Oggiono e l'Agnesi di Merate. Per questo indirizzo di studi sono disponibili solo i dati per i diplomati degli anni scolastici 2014/15 e 2015/16.

ANTONIO BADONI - LECCO
Indice FGA 89.41

Sono in tutto 22 i diplomati in media ogni anno in questo indirizzo al Badoni e l'86% di questi studenti prosegue il percorso di studi. In media il voto di chi si immatricola è del 76.8 alla maturità. L'indirizzo tecnico è tra i più scelti, dal 31,6% degli studenti, stessa percentuale di coloro che si iscrivono alla Statale di Milano.
CLICCA QUI
per la scheda completa
 
LORENZO ROTA - CALOLZIOCORTE
Indice FGA 83.94

Secondo in classifica il Rota di Calolziocorte. 15 gli studenti in media che si diplomano ogni anno in scienze applicate con una media del 76.8 per coloro che provano l'università (in tutto il 93%), mentre il 6% che decide di andare a lavorare si diploma con una media di 74. L'indirizzo tecnico è scelto dal 41,4% dei laureandi, e il Politecnico è l'ateneo più scelto (dal 37,9% di studenti).
CLICCA QUI per la scheda completa.
 
GIOVAN BATTISTA GRASSI - LECCO
Indice FGA 83.65

Al Grassi gli studenti di scienze applicate sono mediamente di più, 49 in tutto a diplomarsi ogni anno. Il 6% che non si iscrive all'università ha una media alla maturità piuttosto bassa (64,8), mentre il 94% che la affronta raggiunge il 74,3. L'ambito scientifico è il più quotato tra coloro che si formano al Grassi, e l'Università Bicocca di Milano la più scelta.
CLICCA QUI per la scheda completa.
 
VITTORIO BACHELET - OGGIONO
Indice FGA 83.59

Al Bachelet di Oggiono sono mediamente 29 gli studenti di questo indirizzo che si diplomano ogni anno. Il 96% si iscrive all'università, il 39,3% sceglie un indirizzo tecnico e il 41,1% preferisce l'Università Bicocca di Milano.
CLICCA QUI per la scheda completa.



Il Grepi di Monticello
 
MARIA GAETANA AGNESI - MERATE
Indice FGA 76.7

Chiude la classifica l'Agnesi di Merate, dove scienze applicate vede diplomarsi ogni anno mediamente 27 studenti. Si iscrive all'università l'89% di loro e la maggior parte (il 40,8%) sceglie un indirizzo tecnico, preferendo tra tutte le università il Politecnico di Milano (il 38,8%).
CLICCA QUI per la scheda completa.

Secondo Eduscopio (CLICCA QUI per la classifica), il Liceo delle SCIENZE UMANE ''migliore'' in un raggio di 20 chilometri da Lecco è quello attivo al Greppi di Monticello Brianza. Segue il Bertacchi nel capoluogo.  

ALESSANDRO GREPPI - MONTICELLO BRIANZA
Indice FGA: 72.70/100
L'Istituto di via dei Mille licenzia 60 studenti all'anno, il 92% dei quali - "forte" di un voto medio alla maturità di 77.7 - prosegue gli studi in università (il 6% non supera però il primo anno). Il settore disciplinare largamente prediletto dagli immatricolati è quello umanistico (42.4%), seguito da quello sociale (22.4%) e, più a distanza, da quello sanitario (12.1%).
CLICCA QUI per la scheda completa. 
 
GIOVANNI BERTACCHI - LECCO
Indice FGA: 68.88/100
Chiude la classifica del Liceo delle Scienze Umane il plesso di via XI Febbraio a Lecco, dove il numero medio di diplomati all'anno è di 68. L'87% di loro si iscrive in università, con un tasso di rinuncia dopo il primo anno del 10%. Il voto medio alla maturità delle future matricole è 74.1, 67.5 per gli altri alunni. Il settore di studi universitari più gettonato è ancora quello umanistico (39.1%), sempre seguito da quello sociale (17.9%).
CLICCA QUI per la scheda completa. 

Per l'indirizzo SCIENZE UMANE - ECONOMICO SOCIALE (CLICCA QUI per la classifica) il trio degli istituti lecchesi è composto dal Bertacchi, dal Greppi e dal Maria Ausiliatrice (l'unico dei tre privato). Per questo indirizzo di studi sono disponibili solo i dati per i diplomati degli anni scolastici 2014/15 e 2015/16.

GIOVANNI BERTACCHI - LECCO
Indice FGA 61.5

Sono mediamente 46 gli studenti che si diplomano in questo indirizzo al Bertacchi, ogni anno. L'80% di questi sceglie di proseguire gli studi, il 33,3% sceglie l'area giuridico-politica. L'Università preferita, per il 34,7% degli studenti, è la Bicocca di Milano.
CLICCA QUI per la scheda completa.
 
ALESSANDRO GREPPI - MONTICELLO B.
Indice FGA 59.07

Il Bertacchi è seguito a ruota dal Greppi di Monticello Brianza. In tutto 22 gli studenti che mediamente si diplomano e l'89% di questi sceglie di proseguire gli studi. Il 30% sceglie l'ambito giuridico-politico e anche in questo caso la maggioranza, il 45%, si iscrive alla Bicocca di Milano.
CLICCA QUI per la scheda completa.
 
MARIA AUSILIATRICE - LECCO
Indice FGA 44.87

L'Istituto Maria Ausiliatrice ''sforna'' ogni anno in media 19 diplomati in questo indirizzo. L'85% prosegue gli studi e il 36.4% sceglie un ambito umanistico. L'Università più scelta da questi studenti, per il 36,4% di loro, è l'Università di Bergamo.
CLICCA QUI per la scheda completa.

Per l'indirizzo TECNICO - SETTORE ECONOMICO (CLICCA QUI per la classifica) in cima alla classifica troviamo il Viganò di Merate seguito dal Lorenzo Rota di Calolziocorte, dal Bachelet di Oggiono e dal Parini di Lecco. 

FRANCESCO VIGANO' - MERATE
Indice FGA: 65.61
Guadagna la vetta e migliora il proprio indice FGA l'Istituto Francesco Viganò, diventando la miglior scuola della Provincia di Lecco dove frequentare l'indirizzo tecnico-economico. 90 i diplomati medi ogni anno: chi sceglie l'università ha una media voto del 79,9, chi invece il lavoro del 72,7. Il 56% degli studenti formati nell'istituto tecnico meratese, poi, si immatricola e riesce a superare il primo anno, mentre il 4% non lo supera e il 40% non ci prova nemmeno. La scelta di questi studenti ricade nel 45.4% dei casi su un'area disciplinare economico-statistica e il 40.5% si iscrive all'Università di Bergamo.
CLICCA QUI per la scheda completa  



Il Viganò di Merate

ROTA - CALOLZIOCORTE
Indice FGA: 65.24
Secondo in classifica il Lorenzo Rota di Calolziocorte, dove l'indice FGA è leggermente inferiore rispetto a quello del Viganò (65.24) e la media voto dei diplomati che si immatricolano all'università è più alta e raggiunge 80,9. Il numero medio dei diplomati è però 24, decisamente meno rispetto al primo in classifica, e anche la media degli studenti che poi si immatricolano e superano il primo anno è inferiore. Sono il 42% contro il 55% di studenti che preferisce il lavoro (3% quelli che si iscrivono ma non superano il primo anno) in linea con il dato nazionale. Il 60,6% che sceglie l'università frequenta un corso economico-statistico e il 57,6% va all'Università di Bergamo.
CLICCA QUI per la scheda completa  

VITTORIO BACHELET - OGGIONO
Indice FGA: 63.79
Rimane in scia dei primi due istituti citati il Vittorio Bachelet di Oggiono, con un indice FGA di 63.79 e perciò non troppo distante da quello di Viganò e Rota. 39 gli studenti, in media, che si diplomano ogni anno e chi si iscrive all'università ha una media del 78,3. Alta la percentuale di studenti formati nell'istituto oggionese che poi passano il primo anno, il 52%, mentre chi non si immatricola compone il 43% dei diplomati. Il 55,2% degli studenti poi si iscrive ad un indirizzo economico-statistico e, come nei primi due casi, l'Università più quotata è quella di Bergamo.
CLICCA QUI per la scheda completa

GIUSEPPE PARINI - LECCO
Indice FGA: 57.26
L'indice FGA più basso è quello del Giuseppe Parini, 57.62, che però conta il maggior numero di diplomati in media all'anno, che sono ben 158. Il 44% di loro prosegue gli studi, ma al contrario delle prime tre scuole citate lo fa scegliendo indirizzi umanistici (il 35%) anziché economico-statistici (che sono comunque il 31.2%). Il 51% dei diplomati sceglie il lavoro e ha una media voto alla maturità del 69.7 (mentre gli universitari raggiungono 77.3). Anche in questo caso l'Università che va per la maggiore è quella di Bergamo.
CLICCA QUI per la scheda completa  

Per l'indirizzo TECNICO - SETTORE TECNOLOGICO (CLICCA QUI per la classifica) non è più il Viganò di Merate, scivolato in quarta posizione, ma bensì il Greppi di Monticello passato da secondo a primo. Seguono il Bachelet di Oggiono e il Badoni di Lecco, mentre chiudono la classifica Fiocchi di Lecco, Rota di Calolziocorte e Casa degli Angeli di Lecco.  

ALESSANDRO GREPPI - MONTICELLO
Indice FGA: 71.10
Il miglior rendimento tra gli istituti tecnici tecnologici quest'anno è quello del Greppi di Monticello, con un indice FGA di 71.10. 47 il numero medio di diplomati per anno e il 57% di loro si immatricola e supera il primo anno di università (dato ben al di sopra della media regionale). Questi studenti hanno una media voto del 72.8, mentre i compagni che non si iscrivono ma vanno a lavorare (il 36%) ha una media del 68.2. L'indirizzo che scelgono per prolungare il loro percorso di studi è quello scientifico.
CLICCA QUI per la scheda completa 

VITTORIO BACHELET - OGGIONO
Indice FGA: 70.67
Secondo, anche se per poco, l'Istituto Vittorio Bachelet, dove gli studenti che si diplomano sono in media ogni anno 35. Il 41% sceglie di proseguire gli studi ma sono molti di più coloro che preferiscono il lavoro. I primi hanno una media voto alla maturità del 77.2, i secondi del 68.3. Gli universitari scelgono un indirizzo tecnico e preferiscono, su tutti gli atenei, il Politecnico.
CLICCA QUI per la scheda completa  

ANTONIO BADONI - LECCO
Indice FGA: 67.25
Tantissimi gli studenti diplomati ogni anno al Badoni, ben 181 in media, terzo istituto in classifica. Una buona percentuale, il 52%, prosegue gli studi e riesce a superare il primo anno. Il 67.3% di loro si iscrive al Politecnico e sceglie ovviamente un indirizzo che ha a che vedere con la stessa area in cui si sono diplomati (con una media voto, tra l'altro, del 75.7).
CLICCA QUI per la scheda completa 

FRANCESCO VIGANO' - MERATE
Indice FGA: 66.53
Primo nel settore economico e quarto in quello tecnologico. L'Istituto Viganò perde qualche posizione rispetto all'anno scorso, quando era primo. Sono 32 gli studenti che in media si diplomano a Merate in questo settore. Solo il 34% sceglie l'università, e ha una media del 76,5 alla maturità, mentre il 64% preferisce il lavoro. Questi studenti hanno quasi una media da universitari, 71,5. La maggior parte di chi sceglie un ateneo frequenta un corso scientifico, il 57,1%, e l'Università più quotata è quella di Bergamo.
CLICCA QUI per la scheda completa  

FIOCCHI - LECCO
Indice FGA: 59.2
La prima delle tre scuole con un indice FGA sotto la soglia del 60 è il Fiocchi di Lecco, che lo ha a 59.20 e occupa la terz'ultima posizione di questa classifica. Si diplomano 34 studenti l'anno e solo il 29% di loro sceglie l'università e supera il primo anno(hanno una media voto di 77,5). A voler lavorare è invece il 67%. Gli universitari scelgono per lo più indirizzi scientifici (il 60,9% di loro) e la maggior parte si iscrive alla Statale di Milano, il 34,8%.
CLICCA QUI per la scheda completa  

LORENZO ROTA - CALOLZIOCORTE
Indice FGA: 53.07
Penultimo istituto tecnico tecnologico della Provincia di Lecco, con un indice FGA di 53.07/100, è il Rota di Calolziocorte. 35 gli studenti diplomati ogni anno in questo indirizzo, con il 29% di loro che si iscrivono all'università e passano il primo anno, l'11% che si iscrive ma lascia dopo il 1° anno e il 59% che invece preferisce il lavoro. L'ambito preferito è quello tecnico, per il 41,9% degli studenti che vanno all'università, e l'ateneo più scelto è il Politecnico, dal 25,6% dei laureandi provenienti dal Rota.
CLICCA QUI per la scheda completa 

CASA DEGLI ANGELI - LECCO
Indice FGA: 40.58
La Casa degli Angeli di Lecco è l'unico istituto non statale compreso in questa classifica e considerato nello studio di Eduscopio. Con l'FGA di 40.58 centesimi è ultimo in classifica degli istituti tecnici tecnologici. Vi si diplomano 33 studenti l'anno, in media, e il 26% sceglie l'università e passa il primo anno. Questi hanno un voto medio del 77.3 alla maturità. Chi invece preferisce il lavoro è il 67% dei maturandi, mentre l'8% si iscrive all'università ma non passa il primo anno. L'ambito scientifico è il più scelto (40,9%) mentre l'ateneo, con la stessa percentuale tra l'altro, è la Statale di Milano.
CLICCA QUI per la scheda completa  

Per l'indirizzo LINGUISTICO (CLICCA QUI per la classifica) sono 7 le ''eccellenze'' con in testa il Greppi di Monticello che si riprende la prima posizione che l'anno scorso era stata invece del Bachelet. Seguono poi Manzoni, Agnesi e il Parini scuola paritaria di Barzanò.  

ALESSANDRO GREPPI - MONTICELLO BRIANZA
Indice FGA 75.18
L'istituto ogni anno sforna 62 diplomati di cui il 15% non si immatricola all'università e di quelli invece che lo fanno solo il 6% abbandona dopo il primo anno. La stragrande maggioranza dei villagreppini sceglie un indirizzo umanistico (43%) seguito dal sociale (17%) e giudirico-politico /14%).
CLICCA QUI per la scheda completa.  

VITTORIO BACHELET - OGGIONO
Indice FGA 74.54
Sono in media 39 ogni anno gli studenti del linguistico che di diplomano al Vittorio Bachelet di Oggiono, secondo in classifica. La stragrande maggioranza, l'81%, prosegue gli studi (hanno una media voto dell'81.7) e supera il primo anno. Solo il 4% non lo supera, mentre il 15% sceglie il lavoro. Il settore scelto è quello umanistico, dove sono ovviamente comprese le lingue. Le università più scelte sono a pari merito la Statale di Milano e l'Università di Bergamo.
CLICCA QUI per la scheda completa. 

ALESSANDRO MANZONI - LECCO
Indice FGA 73.29
Al Manzoni di Lecco invece si diplomano in media 84 studenti ogni anno, nel linguistico. Anche qui, in linea con il dato regionale, la percentuale di chi sceglie l'università (il 78%) supera di gran lunga quella di chi preferisce il lavoro (22%). Indirizzo più apprezzato quello umanistico (il 51% sceglie questa strada) e l'università preferita è la Statale di Milano (frequentata dal 26.6% di questi).
CLICCA QUI per la scheda completa. 

LICEO AGNESI - MERATE
Indice FGA 71.77
Segue in scia le prime tre scuole classificate il Liceo Maria Gaetana Agnesi di Merate, non troppo distante in quanto a numeri. Sono 29 gli studenti diplomati in questo indirizzo in media ogni anno, ed è l'89% di loro a scegliere l'università. Questi hanno una media voto dell'80 alla maturità. Il 47,2% intraprende strade umanistiche e il 24,5% si iscrive all'Università di Bergamo.
CLICCA QUI per la scheda completa. 

GIUSEPPE PARINI - BARZANO'
Indice FGA 59.42
Al Parini sono 21 in media gli studenti del linguistico diplomati all'anno. Il 72% si iscrive all'università, partendo da una media voto del 78,6 alla maturità. Chi sceglie il lavoro, ovvero il 28%, ha invece una media del 71.8. L'indirizzo più quotato è quello umanistico, per chi vuole la laurea, e la Cattolica è l'Università più scelta (dal 28,9% degli studenti barzanesi).
CLICCA QUI per la scheda completa.
 
Per l'indirizzo ARTISTICO (CLICCA QUI per la classifica) l'istituto Medardo Rosso in via Calatafimi a Lecco è l'unico della Provincia ad essere stato ''studiato'' da Eduscopio, che per i diplomati dei Licei Artistici dispone solo dei dati sui percorsi universitari e non su quelli nelle Accademie delle Belle Arti.

MEDARDO ROSSO - LECCO
Indice FGA 71.74
I numeri raccolti da Eduscopio al Medardo Rosso dicono che sono 82 gli studenti che si diplomano in media ogni anno. Chi sceglie l'università, il 50%, ha una media voto alla maturità del 74.3, di poco superiore all'altra metà di studenti che sceglie invece il lavoro. Il 36,1% di chi continua a studiare preferisce un indirizzo umanistico e l'ateneo più gettonato tra gli studenti del Medardo è il Politecnico di Milano.
CLICCA QUI
per la scheda completa.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco