Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 318.423.296
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/11/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Lunedì 04 novembre 2019 alle 21:02

Brivio: vertenza stragiudiziale dopo gli allagamenti da la Tina

Sarà l'Avvocato Fabio Romanenghi dello studio legale associato Fosssati-Andena-Romanenghi di Milano a assistere il Comune di Brivio nella vertenza stragiudiziale indetta da alcuni residenti del Condominio "La Tina".
Come si legge nell'atto attraverso il quale l'amministrazione - tramite determina a firma del responsabile dell'area tecnica Marco Manzoni - conferisce l'incarico all'avvocato meneghino, noto nel settore, a seguito dell'evento calamitoso dello scorso 22 agosto, alcuni proprietari delle unità residenziali del complesso affacciato su via Santa Margherita, a Beverate, per il tramite dell'avvocato Sangregorio di Lecco hanno avanzato richiesta per la definizione stragiudiziale della questione relativa al risarcimento dei danni patiti dopo l'esondazione del Bevera. Come si ricorderà, infatti, i locali interrati del Condominio che porta il nome dell'acquitrino vicino al quale è stato edificato, furono letteralmente invasi dal fango, con un violenza tale da distruggere anche alcune pareti divisorie tra una taverna e l'altra. Reiterata, poi, da parte delle famiglie che hanno deciso di avvalersi di un avvocato, la richiesta già avanzata nell'immediatezza dell'accaduto, di "porre in essere tutti quegli interventi necessari e sufficienti per dare idonee garanzia che episodi come quello lamentato non debbano più verificarsi".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco