Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 317.611.867
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 01/11/2019

Merate: 29 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 29 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Scritto Lunedì 04 novembre 2019 alle 11:55

Unione della Valletta: presentato il piano di diritto allo studio con oltre un milione di €

Per l'anno scolastico 2019-2020, le sei realtà scolastiche che coesistono all'interno dell'Unione dei Comuni Lombarda della Valletta, potranno contare sul contributo dell'ente sovracomunale per quanto riguarda gli interventi per il sostegno al diritto allo studio. La serata di mercoledì 30 ottobre, infatti, è stata interamente dedicata alla presentazione del piano da parte del consiglio, che si è riunito in seduta straordinaria per approvare i progetti, ed è stata anche l'occasione di presentare il nuovo segretario comunale, il dottor Valerio Esposito, che ha assunto temporaneamente l'incarico. Dopo una breve introduzione del presidente Roberta Trabucchi, la parola è passata subito all'assessore con delega all'istruzione Paola Panzeri; partendo dai dati dell'andamento demografico e della popolazione scolastica dell'Unione, in evidente calo negli ultimi anni, l'assessore ha presentato i sei plessi scolastici presenti sul territorio. La scuola dell'infanzia paritaria Gorizia, che conta 77 iscritti, di cui 7 alla sezione primavera, riceverà il contributo di 56.600€; in rappresentanza dell'asilo era presente la presidentessa Licia Mozzanica, che ha ringraziato il comune per i fondi stanziati. Alla scuola dell'infanzia statale di La Valletta Brianza vengono invece stanziati fondi in minor quantità, per un totale di 3950. I contributi sono divisi per la madrelingua inglese, che occupa 280€, un progetto grafomotorio volto ad educare i piccoli nel compimento di gesti grafici, ed "Io, custode del pianeta", per la realizzazione di un orto collettivo. Il progetto in cui è impiegata la maggior parte dei fondi - 3000€ - è invece "Capriole fra le stelle", riguardante la psicomotricità e l'integrazione tra processi cognitivi e motori dei bimbi.


L'assessore Panzeri ha poi invitato ad intervenire Luigia Maggioni, coordinatrice dell'istituto comprensivo "Don Piero Pointinger", che ha illustrato con precisione i vari progetti che coinvolgeranno le tre primarie e la secondaria. "Già da due anni" ha spiegato la docente "ci stiamo dirigendo verso dei progetti che coinvolgano tutte le classi, ad eccezione dello spettacolo 'Che teatro bolle in pentola', rivolto solo alle prime e alle seconde per stimolare le emozioni". Si tratta di interventi distribuiti lungo tutto l'anno scolastico, che occuperanno diverse ore e coinvolgeranno i bambini in più ambiti. Per quanto riguarda l'inglese è previsto il progetto madrelingua, per incentivare gli alunni all'uso dell'idioma, ed un laboratorio teatrale interamente in inglese. Anche lo sport avrà particolare importanza all'interno del piano, grazie alla presenza di un esperto del CONI, il tutto cofinanziato da provincia, regione e comune. Con "La terra è malata" gli alunni potranno invece sviluppare un atteggiamento di cura e di attenzione nei confronti del nostro pianeta e soprattutto dell'ambiente, mentre grazie a "A scuola con i re" un esperto di scacchi li incentiverà ad apprendere concetti tecnici e matematici giocando, dedicando dieci ore per ogni classe. Due laboratori di musica e tecnologia sproneranno infine i ragazzi a valorizzare la creatività con un linguaggio non verbale e a ragionare con l'uso della logica e della strategia. Il totale delle spese progettuali destinate alla scuola primaria è di 14.100€.  Per quanto riguarda invece la secondaria di primo grado, si è preferito riservare i fondi ai progetti in lingua inglese, francese e spagnola, grazie alla presenza di un madrelingua, e alle certificazioni linguistiche Ket e Dele. Il costo dei progetti è di 10.915€.  "Del piano degli interventi per il diritto allo studio fanno ovviamente parte anche tutti quei servizi di supporto all'istruzione" ha chiarito l'assessore Panzeri, elencando poi tutte quelle prestazioni come il pre scuola, il trasporto scolastico e la ristorazione che vengono fornite agli iscritti. In particolare, il piedibus riscuote da ormai molti anni molto successo tra i residenti, contando addirittura 112 iscritti tra le varie scuole. Particolare rilevanza è stata riservata anche a quegli interventi di supporto alle famiglie e agli alunni, dove tra tutti spicca sicuramente la cosiddetta assistenza educativa scolastica, per cui vengono investiti un totale di 108.537€ distribuiti in 4719 ore in tutto l'anno scolastico. "Nel tempo Abbiamo visto questo servizio lievitare" ha spiegato Panzeri "anche perché le ore messe a disposizione dallo Stato sono sempre meno, ed il territorio è così chiamato ad intervenire". Tra i progetti meno impegnativi economicamente ma sicuramente molto significativi per i ragazzi c'è poi "compiti allegri", organizzato dai volontari dell'associazione Orizzonti, e il servizio di counseling scolastico. L'ultima parte del consiglio, prima della votazione, è stata dedicata ai servizi aggiuntivi promossi nel piano del diritto allo studio, che riguardano le borse di studio per gli studenti meritevoli, l'assistenza alla presentazione della domanda della dote scuola, l'educazione stradale svolta insieme ai vigili, l'iniziativa "puliamo il mondo" promossa da Legambiente. "I numeri parlano in maniera eloquente" ha detto la presidente Trabucchi, concludendo l'intervento. Quello che salta all'occhio vedendo il piano, è che l'Unione stanzia ogni anno più di un milione di euro per il sostegno al diritto allo studio. Tutto il consiglio ha quindi votato positivamente, approvando anche l'immediata eseguibilità, dando segno di essere soddisfatto per l'impegno economico e materiale dimostrato dall'Unione.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco