Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 318.431.356
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/11/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Domenica 03 novembre 2019 alle 11:47

Airuno: il bollettino della vittoria letto dagli alunni per il 4 Novembre

Nella mattinata odierna, a Airuno, l'amministrazione comunale, le penne nere e i rappresentanti delle forze armate si sono riuniti per Celebrazione insieme alla cittadinanza la Giornata dell'Unità Nazionale. Il lungo e tradizionale corteo è partito dalla Piazza del Municipio, con a capo il corpo musicale Giuseppe Verdi ed al seguito gli airunesi assieme agli alunni della scuola primaria ed al dirigente scolastico Sabrina Scola.

E’ giunto fino al monumento dei caduti nei pressi della palestra comunale, dove si è tenuto l'alzabandiera con l'inno nazionale. Dopo la deposizione della corona, il parroco Don Ruggero ha impartito la benedizione. Il brutto tempo non ha fermato la commemorazione che si è spostata all'interno della palestra dove i bambini, a turno, hanno letto il bollettino della vittoria e le poesie scritte da loro. In seguito il Capogruppo degli Alpini,  Raffaele Tavola, ha voluto ringraziare la scuola e gli insegnanti , che non permettono che la storia vada perduta, assicurando che si tramandi tra i più piccoli. Infine il sindaco Alessandro Milani ha tenuto un breve discorso alla cittadinanza: “celebriamo oggi la giornata dell'Unità Nazionale e delle forze armate, sono molto felice che siano presenti gli alunni delle nostre scuole, il nostro futuro, ai quali consegniamo la testimonianza della nostra memoria”.

Il borgomastro ha poi proseguito con i ringraziamenti: “il messaggio che oggi mi impegno a trasmettere a nome dell'amministrazione comunale è un invito all'unità in primis, per la nostra comunità cittadina e per tutta la nostra nazione e altresì un invito alla pace e agli irrinunciabili valori democratici della libertà dei popoli e della coesione sociale. È doveroso da parte nostra ricordare il valore dei soldati e tutti coloro che sono caduti nel fango e nelle trincee nel conflitto bellico e che con grande sacrificio hanno combattuto per la patria. È altresì doveroso ricordare tutti i militari e gli operatori delle forze dell'ordine che ancora oggi cadono in servizio mentre svolgono il proprio lavoro a difesa dei più deboli; grazie a tutti voi ed agli alpini per tutto ciò che fanno per la nostra comunità di Airuno”.

Il sindaco Alessandro Milani e il capogruppo degli alpini Raffaele Tavola

Il corteo ha poi proseguito i suoi passi verso il cimitero per deporre i fiori sulle tombe dei caduti.
S.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco