• Sei il visitatore n° 476.437.093
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 28 ottobre 2019 alle 14:13

Lomagna:la gara di automodelli radiocomandati riscuote successo

Il suono “rombante” dei motori si sentiva a diverse decine di metri di distanza dal campo del parco giochi di Lomagna dove domenica si è svolta la tredicesima edizione del memorial GianMaria Redaelli, la quinta del trofeo città di Lomagna e la prima del trofeo Avis; l’associazione presente sul Comune - patrocinante l’evento - è infatti la prima volta che sostiene la competizione.
La gara si è svolta tra automodelli radiocomandati fin dalle prime ore del mattino, con le prove e le qualifiche, per poi svolgere le fasi finali nel pomeriggio.

Il percorso, ideato dal Model Racing Team e da Il Modellismo Mania Club, ricco di curve, ha messo a dura prova i piloti, posizionati a qualche metro di altezza dalla pista per ottenere una migliore visuale della propria vettura.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

I partecipanti, circa 35, sono arrivati da tutta la Brianza e da tutta la Lombardia, con qualche pilota di Sondrio e Pavia. Quattro le categorie per i diversi modelli, a seconda della tipologia di motore suddivise in F1, F2, Expert e GTE (le prime tre con motore a scoppio e l’ultima con motore elettrico).

Le corse sono durate per i motori a scoppio 30 minuti, contando che circa ogni 5 minuti veniva effettuato un “rientro ai box” per il rifornimento, mentre per i motori elettrici la competizione era composta da tre gare di 10 minuti ciascuna per permettere ai team di ricaricare le batterie.



Gli automodelli dotati di motore a scoppio raggiungono addirittura gli 85 km/h (quelli elettrici sono addirittura più veloci), rendendo così “comuni” -per la sfortuna di chi si è trovato coinvolto- incidenti e uscite di pista.
B.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco