Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 347.953.236
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Sabato 19 ottobre 2019 alle 10:04

Osnago: non si presenta al lavoro, trovato morto nella abitazione vigilantes di 48 anni

Massimiliano Ingrassia

Alle 19 avrebbe dovuto essere già lì, in quel corpo di guardia di via Bergamo a Merate in cui lavorava da tanti anni. Quando i suoi colleghi non lo hanno visto arrivare, senza che avesse avvisato della sua assenza, hanno iniziato a avere i primi dubbi e uno di loro è andato a citofonargli a casa, in via Gorizia ad Osnago. Ma la guardia giurata di Sicuritalia, Massimiliano Ingrassia non rispondeva. Il collega ha quindi contattato i genitori che hanno autorizzato ad aprire la porta con la forza, non sapendo dove potesse essere loro figlio. Questo è stato il momento della tragica scoperta. L'uomo, 48 anni, era riverso a terra ormai privo di vita. Sul posto, dopo l'allarme lanciato dal collega, si sono portati sanitari e carabinieri, ma ormai per la guardia scelta Ingrassia non c'era più nulla da fare. Stando alle prime indiscrezioni, sembra che l'uomo sia stato stroncato da un infarto e si sia ferito cadendo. Sarà però l'autopsia disposta per oggi a definire le cause della morte del 48enne, che lascia due figli.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco