• Sei il visitatore n° 476.317.209
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 04 ottobre 2019 alle 16:35

Ronco Briantino: al cc pioggia di emendamenti firmati Lega

Una pioggia di emendamenti a firma Lega ha contraddistinto la seduta di Ronco Briantino di mercoledì. All'ordine del giorno era fissata la discussione con l'annessa approvazione delle linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato. Sono oltre 20 le proposte di integrazione richieste dall'opposizione durante l'assemblea, al documento redatto dalla maggioranza. Una serie di revisioni sugli ambiti più disparati, che vanno dalla sicurezza alla cultura, passando per l'ambiente, il lavoro e la viabilità, tutte respinte dal fronte unito della maggioranza. Fa eccezione la proposta avanzata dal capogruppo leghista, Giuseppe Degradi, sull'implementazione delle colonnine di ricarica per le auto elettriche in paese. Un tema che il comune aveva peraltro già affrontato e su cui il consigliere Andrea Prestia ha fatto un po' di luce. "Siamo già stati contattati per l'installazione delle colonnine di ricarica da una ditta specializzata - ha fatto presente Prestia - la stessa azienda, in un secondo momento, dopo esserci dimostrati disposti all'investimento, ci ha però informato della non necessità di questo tipo di intervento. Ma non nascondiamo il fatto che prima o poi bisognerà ragionare seriamente su questa opportunità. Non a caso avevamo anche già individuato il luogo idoneo dove posizionarle, al parcheggio di via Bonfanti. Poi però la proposta è caduta". Un'idea che, secondo Degradi, deve però trovare in qualche modo una nuova spinta per essere realizzata. "È evidente che se ci sono poche colonnine ci saranno anche poche auto - ha osservato il capogruppo leghista - si deve cioè creare un circolo virtuoso, altrimenti si rischia di rimanere nella stasi". Sulla scorta dell'input ambientalista offerto da Degradi, la maggioranza ha votato quindi favorevolmente all'integrazione del "suggerimento ecosostenibile" nelle linee di mandato.

Su gran parte delle altre proposte di aggiustamenti bocciate dalla maggioranza, il sindaco Kristiina Loukiainen ha invece precisato quello che dovrebbe essere il carattere generale delle linee di mandato, che non dovrebbero entrare eccessivamente nello specifico. Per Degradi, però, la "vaghezza" di alcuni punti renderebbe di fatto il documento poco concreto e utile. Tra le numerose proposte rigettate ricadono quella sull'eliminazione (o redistribuzione) dei tre autovelox sulle vie IV Novembre, via Cesare Battisti e via Brigatti, in punti della strada più idonei (ad eccezione di quello di via Pio XI), su una maggiore specificazione degli interventi in previsione per potenziare il trasporto pubblico e i collegamenti con la vicina stazione di Carnate, così come riguardo alle sinergie possibili con i comuni limitrofi per il lancio di iniziative comuni. Altri temi passibili di ritocco o da rivedere integralmente, richiamati dal gruppo Lega, riguardano l'introduzione delle apposite colonnine nelle vie e nei parchi del paese, con gli accessori necessari alla raccolta delle deiezioni canine; il ripristino dei sentieri verdi di paese interrotti o in condizioni trasandate per essere percorsi; un maggiore approfondimento delle "modalità di collaborazione con AFOL, gestore dello sportello lavoro", nell'ambito delle politiche per il lavoro. Definito vago, inoltre, il programma relativo all'efficientamento della macchina comunale. Lo stesso appunto è stato fatto all'indirizzo del programma sulla sensibilizzazione dell'invecchiamento attivo e del volontariato, limitati ai soli giovani. Tante, in definitiva, le osservazioni espresse dalla Lega, al documento programmatica che però è stato poi approvato dall'assise alla votazione finale, con il parere contrario dell'opposizione.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco