• Sei il visitatore n° 476.275.356
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 30 settembre 2019 alle 15:52

Ronco: nessuna soluzione per i passaggi a livello F.S. verso Osnago e Brugarolo

Non si placa a Ronco l'annoso nodo delle lunghe attese ai due passaggi a livello che attraversano il paese, verso Osnago e Brugarolo di Merate. La questione continua a tenere banco ed è destinata a rimanere tale "sine die", dal momento che non vi sono ancora le condizioni minime, economiche in primis, per la realizzazione di un sottopasso carrabile in luogo della contestuale chiusura dei due attraversamenti. Come confermato nuovamente dall'amministrazione, la situazione rimane statica e non sono stati fatti passi in avanti verso la soluzione che in molti cittadini e utenti quotidiani della strada auspicano.
Sia per la realizzazione dei sottovia (o di cavalcavia) che sui tempi di attesa. Sul primo punto resta invariato il parere di RFI, gestore dell'infrastruttura ferroviaria, che oggi ha altre priorità di chiusura rispetto alla situazione di Ronco.

Ma esiste anche un problema economico non di secondo ordine, e cioè il fatto che la società è disposta ad un impegno economico di massimo 600mila euro per portare a compimento il sottopasso, che dall'altra parte costringerebbe il comune allo sforzo oneroso maggiore. Uno sforzo che non si può però permettere. Tutto fermo anche sul capitolo delle attese infinite dietro luce rossa dei due attraversamenti. Per motivi di sicurezza, infatti, prima che un treno possa partire da Carnate o da Paderno (il regionale Milano-Bergamo è l'unica linea in transito) devono essere chiusi i passaggi a livello ronchesi.
Il comune ha quindi chiesto l'attivazione di sistemi di rilevazione del treno che possano permettere la chiusura dei passaggio a livello solo quando il treno è già in avvicinamento, ma il gestore ha replicato che le distanze su questa tratta sono considerate troppo brevi per poterli applicare. Da valutare, naturalmente, anche l'impatto viabilistico che il traffico di attraversamento causato dall'apertura di uno o due sottopassi, rischierebbe di generare in un paese così piccolo.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco