Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 318.431.279
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/11/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Mercoledì 18 settembre 2019 alle 13:53

Bernareggio: polemiche anche in consiglio sulla sagra di paese

È arrivata fino in consiglio comunale, la coda di polemiche sollevatasi attorno alla recente sagra di paese. Il malcontento per il mancato svolgimento di alcuni eventi previsti nel calendario della tre giorni è stato esternato sia dal consigliere della Lega, Stefano Tornaghi, che dall'esponente di Vita Nuova per Bernareggio e Villanova, Vincenzo Bannino, che ha portato in assise la voce perplessa di alcuni cittadini. Sotto la lente sono finiti in particolare il momento istituzionale dell'alzabandiera degli Alpini, previsto domenica mattina e saltato, così come la serata di ristoro e intrattenimento, organizzata sempre dal gruppo Alpini, che avrebbe dovuto tenersi il sabato sera in oratorio. "Come ho già avuto modo di commentare a riguardo, sono stupito da queste osservazioni critiche. Beati voi se tutto quello che programmate nella vostra vita va secondo i vostri piani, a casa mia funziona diversamente - ha premesso il sindaco Andrea Esposito - la questione di sabato sera è opportuno venga prima chiarita tra Pro Loco e gruppo Alpini. Da parte dell'amministrazione posso dire che sabato il comandante della PL ha emesso una diffida rispetto all'esecuzione della serata in oratorio e dei gonfiabili, perchè quelle attività non erano state inserite nel programma iniziale che era stato compilato ai fini delle autorizzazioni complessive. Siccome c'è una SCIA che viene inviata dalla Pro Loco per l'autorizzazione allo svolgimento, se queste attività non sono state indicate nella programmazione generale, è come se non fossero state autorizzate. Per cui l'ente non poteva far finta di nulla, visto che c'era una discordanza rispetto alla programmazione generale prevista."



Il consiglio comunale di Bernareggio

"Per la domenica sera, la Pro Loco ha "rischiato", decidendo di mantenere gli eventi all'aperto, perchè le previsioni meteo non sembravano così negative. I gruppi musicali hanno montato la strumentazione, ma avendo piovuto per un lasso di tempo più lungo del previsto non hanno fatto in tempo a smontarla e a rimontarla al chiuso e la serata musicale è saltata. Rilevo invece che l'alzabandiera della domenica mattina è stato annullato il sabato sera perchè le previsioni davano pioggia in mattinata. La criticità su alcuni eventi quindi c'è stata, però guardando nel complesso è stata molto relativa, viste anche le previsioni generali che non promettevano bene".
Parte delle problematiche, ha ribadito Esposito, sono sorte quindi a causa delle condizioni del tempo incerte, aspetto non semplice da gestire. Complessivamente la programmazione si è tenuta regolarmente, con apprezzamento e partecipazione di pubblico. Compresi gli appuntamenti allestiti dalle associazioni in occasione degli anniversari, come quelli del corpo musicale e degli Amici della Storia della Brianza. A sostenere la posizione del sindaco è sceso in campo il consigliere Gianluca Piazza, che da vicepresidente di Pro Loco per quattro anni, e da presidente per altrettanti, ha spezzato una lancia in favore della gestione complessiva della manifestazione da parte del neo direttivo, insediatosi all'inizio dell'anno e alla direzione della sua prima sagra. Piazza ha fatto presente tutte le difficoltà di coordinamento dei vari aspetti di una rassegna articolata come la sagra, distribuita su tre giorni e con decine di eventi. Con la responsabilità di dover curare aspetti di sicurezza, logistica e non solo, e auspicando che venga fatto tesoro delle criticità emerse in questo primo anno, per la programmazione degli appuntamenti che verranno.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco