Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 439.393.807
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 06 settembre 2019 alle 12:37

Mandic: il dottor Andrea Costanzi nuovo primario dell'unità complessa di Chirurgia

Un giovane brillante, dalle notevoli capacità umane e organizzative, in grado di portare avanti un reparto già ben avviato e rodato e pronto a metterci del suo per sviluppare nuove frontiere.

Il primario dr. Andrea Costanzi

E' lo schizzo tracciato dal direttore generale Paolo Favini, del primario dell'unità operativa complessa di chirurgia generale dell'ospedale San Leopoldo Mandic dottor Andrea Costanzi, da qualche giorno entrato in servizio e che questa mattina è stato ufficialmente presentato alla stampa e ai colleghi del presidio.

Il dottor Andrea Costanzi con il direttore generale Paolo Favini e il direttore sanitario Vito Corrao


51 anni, vanta un curriculum di tutto rispetto, con numerose pubblicazioni ed esperienze all'estero (fra cui anche tre anni in un ospedale in Uganda), allievo a Londra del prof. Michael Bailey pioniere della chirurgia laparoscopica e assistente del prof. Raffaele Pugliese e del dr. Dario Maggioni, tutti luminari del settore.

VIDEO


https://youtu.be/gt57P5P6nvM

Il primo impatto con il personale medico e infermieristico, hanno già permesso di tracciare un percorso nell'ottica della continuità rispetto al predecessore Pierluigi Carzaniga (cui sono andati i ringraziamenti della direzione per il lavoro svolto unitamente al dottor Marco Confalonieri, facente funzione per qualche mese) e anche di dirsi pronto a sviluppare una serie di progetti per i quali le basi di partenza, cioè le risorse umane e professionali, si sono dimostrate già pronte.

Due i filoni citati del dr. Costanzi. Il primo quello della gestione del paziente oncologico anziano nella sua preparazione all'operazione e poi nel post intervento. E il secondo quello della chirurgia bariatrica con il trattamento del soggetto obeso. Settori questi che richiedono la collaborazione dell'intera équipe ospedaliera, dal geriatra al medico di cure palliative, passando per il rianimatore fino al cardiologo. E di cui Costanzi ha dichiarato di averne saggiato la disponibilità e le competenze.

S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco