Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 344.767.326
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/07/2020

Merate: 12 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 9 µg/mc
Lecco: v. Sora: 7 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Giovedì 22 agosto 2019 alle 12:01

Calco: al Cornello tre palazzine in ginocchio. Le saracinesche dei box 'piegate' dalla forza dell'acqua


Tre palazzine in Via Rimembranze a Calco questa notte sono state invase dall'ondata di fango e acqua portata dal maltempo che si è riversato sul meratese attorno alle 3 di notte. Un evento non nuovo per la località Cornello da sempre alle prese con questi fenomeni che si trasformano in danni ingentissimi per abitazioni, autovetture, arredi che vengono sommersi dal fango.

VIDEO



https://youtu.be/TOfl3SQoiy4


Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
"Sono anni che facciamo presente la situazione al comune, non è possibile andare avanti così" hanno commentato i residenti che da questa notte sono in strada per svuotare cantine e box, pulire gli abitacoli delle autovetture e portare i mobili all'esterno "ci ritroviamo a fare ogni volta la conta dei danni e nessuno risponde delle conseguenze che subiamo".

Il livello raggiunto dall'acqua

Il fenomeno temporalesco di questa notte si è manifestato con una violenza estrema. La forza dell'acqua e del fango ha piegato all'interno le saracinesche dei box, senza possibilità di scampo per tutto ciò che c'era all'interno. Impotenti i residenti che solo dopo la scarica di acqua hanno potuto scendere in strada e provvedere a contenere i danni e constatare il livello raggiunto dall'acqua, visibile sul muro delle case.

Anche le cantine poste a raso terra sono state invase con venti centimetri d'acqua che hanno chiaramente danneggiato quanto contenuto all'interno e appoggiato al pavimento.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco