Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 353.638.393
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/09/2020

Merate: 36 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 31 µg/mc
Lecco: v. Sora: 24 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc
Scritto Venerdì 16 agosto 2019 alle 18:30

Cornate: non ce l'ha fatta il 42enne scivolato nell'Adda

Said Hagar non ce l'ha fatta.
I medici dell'ospedale Papa Giovanni di Bergamo non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso, chiudendo spazio alle speranze che, in un primo momento, sembravano attecchire tra famigliari e parenti dopo che il 42enne scivolato in acqua e recuperato dal fondale da alcuni bagnanti, era stato tenuto in vita con il massaggio cardiaco in attesa dei soccorsi.

A nulla sono valsi i tentativi dei sanitari di rianimarlo.
Quando infatti il personale del 118 è giunto sulla spiaggetta di Medolago dove nel frattempo il corpo era stato adagiato, Said era già in arresto cardiocircolatorio.

Dalle prime ipotesi si sarebbe sentito male mentre si trovava sulla riva del lido di Cornate, con un gruppo di amici di Vimercate e i suoi bambini. Trascinato dalla corrente, l'uomo è finito sott'acqua e subito diverse persone si sono gettate nel fiume per tentare di raggiungerlo. Sono stati minuti interminabili fino a quando è stato individuato e trascinato a riva. L'arrivo del personale sanitario ha fatto sì che Said venisse trasportato sulla sponda di Medolago, dove già si trovava fortuitamente una squadra del soccorso e poi caricato in ambulanza in direzione ospedale Papa Giovanni. Nonostante la corsa per il padre di famiglia, referente del centro islamico di Carnate, non c'è stato nulla da fare e si è dovuto constatarne il decesso.

Articoli correlati:
15.08.2019 - Cornate: 42enne rischia di annegare nell'Adda. Soccorso da un gruppo di bagnanti è mantenuto in vita dal massaggio cardiaco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco