Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.506.124
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/09/2020

Merate: 13 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Lunedì 12 agosto 2019 alle 16:13

Ciclismo su pista: il meratese Daniel Vitale settimo ai Campionati Italiani

L'alfiere dell'Aspiratori Otelli, convocato dalla regione Lombardia, all'evento più importante della stagione della pista, si era preparato con impegno e convinzione di poter ambire a un risultato migliore di quanto ottenuto.

Il settimo posto al quattordicenne Meratese va un po' stretto, per il modo in cui ė arrivato.
Daniel correva per una maglia tricolore nella specialità OMNIUM SPRINT.
Tre discipline diverse all'interno di questa specialità, 200mt lanciati, torneo sprint, kerin con una classifica finale che premia il migliore dando punteggi alle singole corse.

Nella prima prova (200mt), la tensione provoca un leggero malore prima della partenza ma Vitale parte e conquista ugualmente il settimo tempo.
Nella seconda (Torneo sprint), Daniel commette un piccolo errore proprio nella sua specialità che viene punito con severità dai giudici di gara, con la declassazione della qualifica appena ottenuta.
Nella terza prova (Kerin), subisce una scorrettezza da parte di chi lo precede non riuscendo così a completare la sua ultima volata che lo vede tagliare il traguardo al terzo posto.

Un Settimo posto nella massima competizione di livello Nazionale, ė un ottimo risultato, certamente aver trovato ostacoli in tutte e tre le prove gli lascia un pò di amaro in bocca ma visto come sono andate le cose vuol dire che il bersaglio grosso non era per lui così lontano.
Complimenti a questa giovane promessa, che si prenderà certamente la sua rivincita.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco