Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 317.772.296
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/11/2019

Merate: 16 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 8 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Venerdì 12 luglio 2019 alle 15:57

Carnate: ordinanza di pulizia da parte dell'amministrazione

Il municipio di Carnate
Dall'amministrazione un sollecito al taglio di rami ed alberi dei privati che invadono la sede ferroviaria, per la sicurezza pubblica. L'ordinanza sindacale è stata pubblicata giovedì ed emessa a sua volta su espressa richiesta di RFI, gestore dell'infrastruttura. Il motivo sono i potenziali gravi effetti, per la pubblica incolumità e per l'interruzione del servizio, che la caduta della vegetazione presente su aree non di proprietà di RFI, ma adiacenti alle linee ferroviarie, potrebbero comportare sul servizio dei treni, in occasione di eccezionali fenomeni meteorologici. Il richiamo è rivolto in particolare ai possessori di fondi rustici, aree di pertinenza di fabbricati e qualsiasi proprietà confinante con la sede ferroviaria, a seguito di una generale non osservanza della disciplina che si è verificata nell'ultimo periodo.
Nel caso specifico, RFI ha fatto presente, sulla scorta della normativa vigente in materia, l'obbligo di tenere sgombri i terreni fino a 20 metri dal confine ferroviario, da covoni di grano, erbe secche e qualsiasi materiale combustibile. Così come l'obbligo di circoscrivere i fondi coltivati appena mietuti mediante una striscia di terreno solcato dall'aratro e larga non meno di 5 metri, che deve essere costantemente tenuta sgombra dal seccume vegetale. Da qui l'ordinanza sindacale che ricorda che ai trasgressori verrà inflitta la relativa sanzione pecuniaria.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco