Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 318.595.332
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/11/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Martedì 09 luglio 2019 alle 18:58

Ronco B.no: la crisi della Stema Group approda in Regione

Il caso della crisi della Stema Group di Ronco Briantino finisce sul tavolo della discussione in Regione. La questione inerente il futuro dei 57 lavoratori a rischio posto di lavoro, dell'azienda ronchese specializzata nella produzione di meccanismi per letti, è stata posta all'attenzione della Giunta Regionale da un'interrogazione presentata martedì dal consigliere della Lega, Alessandro Corbetta. L'esponente besanese del carroccio ha sottolineato come l'eventuale fallimento della società rappresenti un’altra profonda ferita per il tessuto imprenditoriale e occupazionale della zona, già colpita nei giorni scorsi dalla ventilata chiusura della Frigel (questa già inserita tra le priorità di Corbetta, che per gli eventuali esuberi ha chiesto certezze in Regione, sempre tramite lo strumento dell'interrogazione), azienda localizzata anch’essa sul territorio di Ronco Briantino, che potrebbe causare 29 esuberi. Corbetta ha fatto presente come la situazione dell'azienda verrà ora presa in mano dal curatore fallimentare, che valuterà se esistono i presupposti per proseguire l'attività. Non dovessero sussistere, i 57 lavoratori resterebbero senza posto di lavoro. Anche se da fonti sindacali vi sarebbero ancora le basi per proseguire la produzione. Secondo le stesse fonti sempre esisterebbe un interesse, da parte di altre società, per rilevare la Stema Group. Da qui l'interrogazione alla giunta da parte di Corbetta, che chiede "di adottare tutte le azioni possibili al fine di scongiurare la perdita dei 57 posti di lavoro. Inoltre, nel caso di impossibilità nel proseguire la produzione, quali strumenti possano essere adottati per tutelare i dipendenti della Stema Group e le loro famiglie. Occorre mettere in campo tutte le misure necessarie affinché il territorio brianzolo, e in particolare l’area di Ronco Briantino che sta affrontando due importanti crisi occupazionali, non subisca ulteriori e gravi perdite di posti di lavoro".


Articoli correlati:
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco