Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 305.853.909
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Venerdì 28 giugno 2019 alle 12:42

Lomagna: la nuova giunta si distingue per continuità nella non trasparenza e nell'assenza di collaborazione con la minoranza

Ascoltando in Consiglio Comunale il primo discorso del Sindaco neoeletto di Lomagna, ricordo di essere stata positivamente colpita dal continuo ribadire l'intenzione di voler amministrare collaborando, confrontandosi e condividendo, tanto che Lei stessa con una battuta aveva notato che forse aveva ripetuto troppe volte il concetto. Ma ben presto mi sono accorta che tutto questo parlare di collaborazione era forviante, infatti si riferiva alla collaborazione all'interno del gruppo di maggioranza, eventualmente con i cittadini, ma non certo con il gruppo di minoranza, nonostante rappresenti quasi il 50% dei cittadini lomagnesi, anzi nel Suo intervento finale ha ben chiarito che collaborare con la minoranza è un'eventualità molto remota.
Mi ero illusa che ci sarebbe stato un cambio di direzione rispetto alla precedente amministrazione, che ha agito per 5 anni senza condividere nulla, anzi approvando di "soppiatto" quello che non erano interessati a condividere con i cittadini (in realtà quasi tutto). In effetti, la continuità tanto declamata in campagna elettorale si è concretizzata da subito, in negativo, sottolineando la poca voglia di ascoltare una minoranza fastidiosa, che è stata "bacchettata" dal nuovo sindaco per i toni tenuti in campagna elettorale ed invitata, se proprio non vuole mettersi da parte, ad utilizzare le sedi istituzionali per dire la sua, ma senza critiche sull'operato dell'amministrazione. Mi dispiace caro sindaco, ma non sarà accontentata, abbiamo intenzione di svolgere al meglio il nostro compito, vigilare e sorvegliare, cercando dove possibile di far si che il vostro operato non danneggi il paese. Proprio per esplicitare il proprio compito di opposizione, il consigliere Sala ha presentato richiesta di accesso agli atti relativamente all'intervento su Via Marconi e per avere il bilancio previsionale 2019. Nonostante il regolamento parli chiaro (alle richieste si dovrebbe rispondere entro 6 giorni) l'attuale amministrazione, durante il suo primo mese di mandato, ha pensato bene di ignorare tale regola :
- richiesta di accesso agli atti del 7 giugno 2019 per documentazione Via Marconi
- richiesta accesso agli atti del 14 giugno 2019 per copia bilancio previsionale 2019
Il 22 giugno, ben oltre la scadenza che imponeva la consegna dei documenti, il responsabile dei servizio urbanistica scriveva al Sig. Sala che i documenti relativi a Via Marconi, forse saranno pronti il 5 luglio, invece per quanto riguarda il bilancio, ad oggi nessuna comunicazione ricevuta.
Come mai questa lungaggine? Perchè questa non volontà di presentare la documentazione richiesta, ignorando persino i regolamenti?
Ci viene spontaneo pensare che forse qualcosa in quei documenti è poco chiaro, forse la correttezza dell'intervento in Via Marconi non è poi così evidente come l'allora sindaco Fumagalli ha proclamato.
Perchè il bilancio non è stato consegnato? Perchè in consiglio comunale l'assessore Manganini ha dichiarato di non avere nessuna intenzione di istituire una commissione bilancio dopo aver cassato la consulta bilancio? trasparenza e condivisione secondo me sono ben altra cosa.
Delusi da questo modo di rapportarsi, "Uniti per Lomagna" ha voluto informare l'autorità preposta, quindi il prefetto, sugli accadimenti.
Vi terremo aggiornati, perchè per noi la trasparenza è tutto.
Roberta Riva di ''Uniti per Lomagna''
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco