Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 305.296.803
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/07/2019

Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 14 µg/mc
Scritto Domenica 23 giugno 2019 alle 08:34

Merate: il transito di 262 terne di atleti in gara per la 59^ ed. della Monza Resegone


Il passaggio delle prime atlete

Il passaggio della prima terna composta da tre donne alla rotonda del Ceppo è avvenuto una manciata di minuti in ritardo rispetto alle edizioni precedenti, per la precisione alle 22.26. Poi distanziata di 4 minuti la seconda e pian piano tutto il resto, in alcuni casi con distacchi marcati mentre in altri in gruppetti più compatti.

VIDEO


La 59esima edizione della corsa anche quest'anno ha catalizzato centinaia di persone lungo il tragitto che dall'arengario della città si è snodato verso nord arrivando fino al traguardo alla capanna Monza sul Resegone.

Alcuni dei volontari che hanno presidiato gli incroci

42 chilometri che partono dai 162 di altitudine e si chiudono sulla vetta a 1173 metri durante i quali gli atleti "viaggiano" accompagnati dai gregari in bici o sulle moto e sostenuti dal tifo a bordo strada che li incita a non mollare e a raggiungere il traguardo.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

In questa edizione i partecipanti sono stati 786 per un totale di 262 squadre così composte: 14 formate tutte da donne, 22 con la coppia al femminile e un uomo, 79 con due uomini e una donna e 147 completamente al maschile.

Il 2020 sarà da incorniciare con il sessantesimo anno della corsa. Un fascino che non ha perso smalto nel corso del tempo, anzi ha saputo attrarre sempre più appassionati e neofiti pronti alla scalata fino in cima a passo di corsa. Per un'esperienza stancante ma indimenticabile.

Chi volesse sapere qualcosa in più può collegarsi al sito http://www.alpinistimonzesi.it

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco