Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 306.026.336
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 19 giugno 2019 alle 19:08

Pensionamenti e incarichi in scadenza: in cerca di un preside il liceo M.G. Agnesi, il comprensivo di Merate, Brivio e Robbiate

Pensionamenti, contratti in scadenza e attesa per le nuove nomine. Sono state rese note quest'oggi le sedi scolastiche in cerca di un nuovo dirigente per l'anno scolastico 2019/2020 (clicca QUI per visualizzare il file completo). Agli istituti già da mesi orfani di una ''guida'' titolare e quindi affidati ad un reggente, si aggiungono le scuole che perdono - in alcuni casi dopo molti anni - il preside a causa del congedo dello stesso, giunto al traguardo della meritata pensione, o ancora quelle in cui il contratto triennale con i dirigenti è in scadenza.
Molti dunque, allo stato attuale, i plessi in cerca di una nuova figura dirigenziale. A cominciare dal Greppi di Monticello che dopo un lustro saluterà a inizio settembre la professoressa Anna Maria Beretta. La preside - che nell'ultimo anno scolastico ha svolto anche il ruolo di reggente presso l'istituto comprensivo di Casatenovo, che aveva già diretto per anni come titolare - ha infatti annunciato nei giorni scorsi il suo pensionamento. Sede libera anche all'istituto Graziella Fumagalli, che dopo il trasferimento del professor Alessandro Fumagalli al comprensivo di Renate, è stato guidato negli ultimi nove mesi dalla collega Manuela
Claudio Rosato e Dario Crippa
Campeggi del Viganò di Merate, che ha svolto il ruolo di reggente.
Cercano un preside titolare anche il comprensivo di Cassago e quello di Oggiono, dopo l'annunciato pensionamento del professor Domenico Rosa, storico dirigente delle scuole con sede in località Campiasciutti e nell'ultimo anno ''reggente'' dei plessi oggionesi, mentre è in scadenza l'incarico della professoressa Chiara Giraudo a Costa Masnaga.
E' libera anche la sede calolziese del comprensivo, affidata negli ultimi mesi alla professoressa Maria Luisa Zuccoli, titolare a Mandello, ma anche quelle di Colico, Cremeno, Galbiate e Valmadrera, tutte scuole che negli ultimi mesi sono state dirette da un reggente, non avendo la possibilità di poter contare su una figura titolare ed esclusiva.
In città cercano un preside il comprensivo Falcone e Borsellino ma anche l'istituto Parini - affidati da settembre rispettivamente ad Angelo De Battista del Badoni e a Carlo Cazzaniga del Medardo Rosso - mentre è in scadenza il contratto di Claudio Lafranconi, da tre anni dirigente scolastico del Fiocchi.
A Merate si trova senza ''guida'' il liceo scientifico Agnesi, dopo il pensionamento del dirigente scolastico Antonio Cassonello, negli ultimi mesi reggente alle scuole di Cernusco, ma anche il comprensivo, retto ormai da due anni da Dario Maria Crippa, preside titolare a Missaglia. A Brivio è in scadenza il contratto della preside titolare Anna Maria Marzorati che negli ultimi anni ha svolto un'esperienza all'estero ed è stata sostituita dalla reggente Orsola Moro, preside al comprensivo di Bosisio. Analoga situazione a Robbiate: è infatti in scadenza l'incarico del professor Claudio Rosato.
Non resta quindi che attendere le prossime nomine e l'evolversi della spinosa vicenda relativa al concorso per nuovi dirigenti scolastici. Se il Miur ha reso noto l'elenco degli aspiranti presidi ammessi alla prova orale, chi non ha superato lo scritto ha già avanzato ricorso al Tar per presunte irregolarità commesse nella correzione degli elaborati. Si preannuncia quindi un'estate di battaglie legali e un clima di incertezza rispetto al futuro di molti istituti del nostro territorio, a tre mesi dall'avvio del nuovo anno scolastico.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco