• Sei il visitatore n° 476.317.911
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 29 aprile 2011 alle 16:40

Osnago: donna rapinata da 3 banditi che la seguono mentre torna a casa e le tagliano la strada con l’auto. Bottino 10mila € e un Rolex

Un commando formato da tre persone, tutte travisate con passamontagna e una in possesso di pistola, ha bloccato e rapinato attorno alle 22 di giovedì 28 aprile la titolare di una tabaccheria di Milano, residente a Barzanò, che stava facendo rientro a casa. Oltre all'incasso i malviventi si sono impossessati dell'orologio Rolex che la donna deteneva al polso. Sotto schock e spaventata a morte la donna ha allertato i carabinieri di Merate che hanno provveduto a diramare le ricerche del veicolo in fuga, effettuando dei posti di blocco nel territorio circostante.
L'inquietante episodio è accaduto attorno alle 22 a Osnago, in Via della Brughiera, la strada che sale verso le Orane. Una 47enne, residente a Barzanò e titolare di una tabaccheria a Milano, stava facendo ritorno dopo la giornata di lavoro a casa, alla guida della propria autovettura. Ad un certo punto, proprio mentre stava attraversando la zona della Brughiera, piuttosto isolata e lontana dal traffico, è stata avvicinata da un'altra auto che l'ha poi superata, tagliandole la strada e costringendola a fermarsi di colpo. Dal veicolo, che con tutta probabilità la stava seguendo da Milano e che bene conosceva sia gli spostamenti che il denaro trasportato, sono scese tre persone, travisate con passamontagna di cui uno armato di pistola. Quest'ultimo ha spianato davanti alla donna l'arma, intimandole la consegna del denaro, frutto dell'incasso di giornata in tabaccheria. La vittima, tuttavia, non ha fatto nemmeno in tempo a reagire perché un altro complice ha infranto il vetro del lato passeggero e ha prelevato la borsa contenente i 10mila euro. Non contenti i rapinatori hanno costretto la donna a consegnare anche l'orologio Rolex che portava al polso, e sono poi risaliti in auto fuggendo in direzione Monza. Chiamati sul posto dalla vittima, i carabinieri hanno raccolto gli elementi utili per l'identificazione del mezzo e hanno istituito posti di blocco in tutto il territorio allertando anche i comandi limitrofi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco