Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.924.650
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/09/2020

Merate: 13 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 05 giugno 2019 alle 08:55

Rotellistica Roseda in pista fra Torino e Siena

Primo caldo fine settimana di giugno e ancora le società di rotellistica, Roseda compresa, separate in differenti sfide sportive. Le categorie più giovani, presenti quasi tutte, tranne poche eccezioni partecipanti ad altro evento, sulla pista comunale di Rivoli - Torino, per il 18° Gran Premio Nazionale Trofeo Tetti Blu e Memorial Bruno Pin, tappa valida per il circuito CNO. Quindi Ragazzi, Ragazzi 12, Esordienti e Giovanissimi su una pista sintetica molto scivolosa, teatro di molte cadute e lunghi scivoloni da ghiaccio, per fortuna senza conseguenze, dove la tenuta dei muscoli valeva molto più di quella delle ruote tecniche utilizzate.

Stress di gara anche dovuto a gare molto veloci su una superficie ridotta, che in alcuni momenti ricordava le gare di fast track su ghiaccio, dove il minimo errore costava e faceva rischiare la qualificazione. Nonostante le difficoltà, riconoscimenti al podio e coppe per parecchi giovani rosedini, giunti dopo una corta di 3-2 giri sprinti ed una lunga di 2000- 600-400 m in linea, distanze a calare per le classi più giovani. Tre coppe e podi CNO a mattino in particolare con l'ottima performance del Ragazzo 12 Christian Vignazza, 2° nella corta e 7° nella lunga che gli ha permesso il terzo gradino del podio della combinata, riconoscimento per il 15° del compagno di squadra Davide Premi e un bel 7° podio, risultato di un periodo in crescita di Lea Corradini, categoria Ragazze, 5a nella corta e 9a nella lunga. Pausa e poi ripresa gare nel pomeriggio con distanze ridotte per i più giovani. Anche qui tre podi rosedini.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
Giorgia Stetco, Esordienti, agguanta il 9° e la coppa in entrambe le gare; Nina Corradini grazie allo splendido 5° nella corta che bilancia un risultato non entusiasmante nella lunga sale comunque sul podio CNO pe la sua meritata coppa. A concludere un bravo Daniel Vignazza, che al contrario bilancia un ottimo risultato nella lunga con un minore nella corta ed ottiene il podio CNO. Impegno e prova sportiva valida anche per gli altri giovani atleti, attesi a migliori risultati in corso stagione. Unico neo le misere condizioni igieniche e di sicurezza in generale dell'impianto, che dovrebbero far vergognare chi fa muovere da mezza Italia tanti giovani atleti. Ma questa è una pena che gli atleti del pattinaggio sopportano in nome dello sport...purtroppo non ci sono i tacchetti sotto le scarpette, bensì le rotelle....


Altro ambiente, e per fortuna altri profumi della natura (chi a Torino ha orecchie per intendere intenda!), hanno accolto le brave rosedine della categoria Allievi, che hanno affrontato domenica pomeriggio una difficile tappa del XIII Trofeo Città di Siena del Circuito Centro Italia, tappa valida per l'Italian Inline Tour. Tappa importante a cui partecipano i migliori atleti provenienti da tutta Italia. Quattro le gare in programma per la categoria Allievi, dal primo pomeriggio a sera tardi per le nostre atlete che hanno visto il letto di casa a notte fonda, con la sveglia del lunedì per la scuola dopo poche ore. Si inizia con la 500 m sprint, una veloce 1000m sprint per le corte, per poi proseguire con le lunghe 5000m a punti ed una sfiancante 10000 m a eliminazione. Più che i risultati, sicuramente non di spicco ma va bene così, visto il ranking delle avversarie, valgono gli sforzi della lunga giornata per sostenere il ritmo delle gare delle quattro supergirls Rebecca Valagussa, Giulia Bellani, Matilde Elli e Greta Ripamonti. Ognuna ha dato il meglio a seconda della gara, testando la propria forza, resistenza e capacità di combattere sul difficile circuito di Siena. Tutto questo come ottimo allenamento, in vista dei podi delle prossime tappe CNO a Bellusco e Cantù, se vogliamo parlare di Americana a squadre parliamo di podi sicuri....
MGP
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco