Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.533.556
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 27 maggio 2019 alle 07:10

Cernusco: al 5° 'Cantascuola' è vittoria della musica italiana

Undici canzoni in gara al "Cantascuola", il concorso canoro della secondaria di primo grado di Cernusco Lombardone, giunto alla quinta edizione. I brani sono stati scelti dagli alunni, spaziando dal pop italiano di oggi e di ieri alle hit straniere. La proposta di partecipare al contest è stata avanzata nei mesi scorsi dagli insegnanti di musica Cristiana Torazza e Maurizio Cavallo, che hanno poi ascoltato, preparato e infine selezionato gli aspiranti cantanti, in collaborazione con i colleghi Agostino Bonserio e Valentina Mancinelli. Sul palco, venerdì 24 maggio, non è mancato il coraggio di fronte a un pubblico numeroso di compagni di classe, parenti e docenti.

VIDEO


A decretare la classifica finale è stata la giuria composta da Rose Marie Roberti, professoressa di musica alla scuola media di Robbiate; l'insegnante di pianoforte Mariolina Battaini; l'insegnante di canto e direttrice di coro Bianca Rolfini; il dirigente scolastico Antonio Cassonello; la vicaria Maria Grazia Pino, l'ex alunna Emanuela Bonfanti, vincitrice dell'ultima edizione del Cantascuola; e infine un'altra ex allieva, Sara Pilia, ora studentessa di lingue.

Per il carisma e le doti canore è stato proclamato vincitore Gianluca Corbetta, che si è esibito con "Su di noi", uno dei cavalli di battaglia di Pupo. Seconda invece Giulia Mastropasqua che si è confrontata con una delle migliori voci femminili di sempre della canzone italiana: la Mia Martini di "Gli uomini non cambiano". Balzo in avanti nel tempo, pur rimanendo nello stivale italiano, per la terza classificata, che ha portato "Senza fare sul serio" di Malika Ayane. A fare da sfondo, l'allestimento dei lavori svolti nelle lezioni di Arte e Immagine.

Gli alunni della professoressa Arosio delle seconde e terze C, D ed E hanno esposto delle tele di ispirazione pop. Gli studenti delle altre sezioni si sono invece concentrati sulla riproduzione delle opere degli artisti del Cavaliere Azzurro e dell'astrattismo.

 

I ragazzi di terza A, B ed F hanno infatti realizzato un progetto scolastico multidisciplinare, comprendendo le materie di tedesco (prof.ssa Rosanna Redaelli), arte (prof.ssa Rosanna Maggioni), scienze (prof.ssa Luisella Brigatti) ed educazione tecnica (prof. Luigi Luverà).

Rosanna Redaelli, Luigi Luverà e Rosanna Maggioni

Il progetto è consistito nel viaggio d'istruzione a Monaco di Baviera, dove le classi si sono recate a visitare il Museo d'arte Lenbachhaus (con successiva riproduzione delle opere) e il museo della tecnica.

M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco