Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.544.772
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/08/2020

Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Sabato 11 maggio 2019 alle 16:09

''Aizurro al centro del nostro programma'', parola di Milani

Venerdì 10 maggio la lista civica “CambiAmo Airuno Aizurro” ha iniziato il “tour” elettorale, partendo da Aizurro.
Durante la serata il candidato sindaco Alessandro Milani ha presentato la squadra, che lo affiancherà alla guida del paese in caso di vittoria, e il “Progetto per una Nuova Airuno Aizurro”, ovvero un programma sviluppato in 10 punti a seguito delle consultazioni e delle assemblee pubbliche degli scorsi mesi.

Alessandro Milani
“Aizurro sarà al centro del nostro programma. Questa Amministrazione ha fatto molte promesse e oltre la metà del loro programma non è stato realizzato.
Noi proponiamo una nuova piazza con la conseguente creazione di nuovi parcheggi.
Noi siamo sempre stati coerenti sul PLIS: abbiamo sempre votato contro, considerandolo uno spreco di soldi pubblici, considerato che su 13 comuni interessati solo 6 hanno partecipato al parco.
Siamo contrari, dopo una seria valutazione, anche all’ingresso al Parco del Curone e per questo motivo proponiamo uno sportello ad Aizurro, seguito da dei professionisti, per la ricerca di bandi e finanziamenti per la tutela del territorio locale.”

Ma il punto principale del programma per Aizurro resta il sostegno all’Associazione aizurrese “Amici di Tino”: “Noi con l’Associazione prendiamo un serio impegno: esamineremo la possibilità per farci carico del mutuo sulla sede, di proprietà comunale, dell’associazione. Vogliamo dare respiro ai volontari che gratuitamente si prendono cura della nostra comunità”.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco