Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 305.853.865
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 01 maggio 2019 alle 10:01

Un impegno concreto x Merate

La prossima tornata elettorale, soprattutto quella relativa alla conquista dei Municipi locali e dei Consigli regionali, vedrà un impegno concreto - in termini di buona politica e buona amministrazione, sottoscritto da parte di tutte le candidate e di tutti i candidati del Movimento Cinque Stelle. Ed anche noi del Gruppo di Merate non faremo certo eccezione.

In un contesto nazionale ed internazionale particolarmente difficile e complesso bisogna maturare la consapevolezza che chi si candida a ricoprire un incarico pubblico affronta un compito nè facile né privo di rischi.
Perché oggi più che mai è necessario arginare quella minaccia pervasiva e silente, che è il fenomeno corruttivo, che spesso si insinua nei gangli della Pubblica Amministrazione minandone alla base la trasparenza e l'efficienza. La corruzione oggi rappresenta una minaccia attuale e concreta che ogni anno costa allo Stato investimenti, sviluppo e credibilità. Soprattutto nei confronti dei nostri partner europei. Di pari passo con questa piaga, ma in maniera sempre più pervasiva, bisogna evidenziare che anche a livello locale numerose sono state in questi ultimi anni le infiltrazioni criminali che hanno determinato lo scioglimento di numerosi consigli comunali. Anche di città importanti capoluoghi di provincia. Per questo motivo il M5S ha voluto sensibilizzare, su questi temi, tutti i suoi candidati in lizza alle prossime consultazioni elettorali. E lo ha fatto mediante la sottoscrizione di un "Appello" che altro non è che un patto, un impegno concreto ad inserire nei propri programmi elettorali una serie di punti programmatici ben determinati. 

Impegni concreti ispirati dai valori fondanti della Costituzione italiana come fonte primaria di regole e votati al perseguimento del bene comune come principio cardine di una politica non autoreferenziale. Ma anche impegni che riconoscono la trasparenza l'imparzialità e l'efficienza come pilastri imprescindibili della Amministrazione pubblica e dell'azione di governo. Impegni, infine, che si pongono un unico obiettivo diffondere e rafforzare la cultura della legalità soprattutto fra le nuove generazioni. Ed è per questo motivo che parole come Lotta alle ecomafie e tutela dell'ambiente , Prevenzione del gioco d'azzardo, Promozione della legalità, Trasparenza dei finanziamenti della campagna elettorale, Utilizzo sociale e istituzionale dei beni confiscati, Sottoscrizione di un codice etico per gli Amministratori, Sostegno delle vittime del racket e dell'usura non devono rimanere più confinate in un iperuranio di platoniana memoria ma devono diventare cardini fondanti di una politica nuova nel panorama cittadino e nazionale. Una politica che vuole essere edificio civico comune attraverso l'Educazione alla legalità ed alla cittadinanza responsabile e monitorante. Perche è solo facendoci carico oggi di questi impegni, tangibili, concreti, non negoziabili che stabiliamo con i cittadini quel patto di legalità con cui domani ci assumeremo la responsabilità di governare.
Movimento Cinque Stelle Merate
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco