• Sei il visitatore n° 467.209.446
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 23 aprile 2019 alle 18:20

Trezzo: ponte chiuso di nuovo dal 26 al 29 aprile, altri lavori

E’ tornato quest’oggi a scorrere il traffico veicolare sul ponte di Trezzo, dalle 13 odierne, ma sarà solo un’apertura temporanea. Il viadotto, stando a quanto riportato nelle integrazioni all’ordinanza emessa dalla Città Metropolitana di Milano lo scorso 12 aprile, tornerà nuovamente chiuso al traffico di auto e mezzi pesanti dalle 8 del 26 aprile fino alle 24 del 29 aprile. Di seguito l’ordinanza completa:
CITTA’ METROPOLITANA DI MILANO
fascicolo11.152017863

MODIFICA/INTEGRAZIONI DELL’ORDINANZA del 12 aprile 2019 prot n° 0090368

IL SOTTOSCRITTO DIRETTORE DEL SETTORE STRADE, VIABILITA’ E SICUREZZA STRADALE


Si richiamano le premesse dell’Ordinanza del 12 aprile 2019 prot n° 0090368.
Durante la chiusura odierna come previsto dall’Ordinanza di cui sopra, visti gli assaggi effettuati sul ponte, constate le avverse condizioni metereologiche che non permettono il normale svolgimento dei lavori, viene disposta la riapertura al traffico veicolare del Ponte di Trezzo S/A dalle ore 13,00 odierne fino alle ore 08.00 del 26 aprile 2019.
Pertanto si rende necessario protrarre i lavori nei giorni successivi alla data prevista nell’ordinanza in oggetto;
Vista la proposta del Direttore dei Lavori e il parere favorevole del Responsabile del Procedimento
Richiamato il combinato disposto dagli artt. 5 comma 3 e 6 comma 4 lettere b) del Codice della Strada (D.Lgs. 285 del 30/04/1992 e successive modificazioni)

O R D I N A

la riapertura al traffico veicolare dalle ore 13,00 del 23 aprile 2019 e la NUOVA CHIUSURA al traffico veicolare e pedonale del ponte in attraversamento il fiume Adda, lungo la ex S.P. n. 2 “Monza – Trezzo S/A” al km. 18+750, dalle ore 08:00 del giorno 26 aprile 2019 sino alle ore 24:00 del giorno 29 aprile 2019 o fino alla conclusione delle operazioni di cantiere e ripristino della normale viabilità sul viadotto, che potranno protrarsi fino a massimo le h. 18:00 del 30/04/2019 in caso di condizioni metereologiche avverse e/o cause di forza maggiore non dipendenti dall’impresa esecutrice;
1) per tutto il periodo indicato al precedente punto 1) di svolgimento dei lavori in premessa descritti circa ed in loco meglio individuati dall’apposizione della necessaria segnaletica temporanea, con modalità di cantiere stradale, l’istituzione dei seguenti obblighi, divieti e limitazioni :

• il DIVIETO DI TRANSITO PER TUTTI I VEICOLI (fig. II 46 Art. 116, modello II 3° Art. 83 del Regolamento di esecuzione del C.d.S., D.P.R. 495/92 e s.m.i., Allegati al Titolo II e tabella indicante le esclusioni), nell’area dell’intera tratta del viadotto, delimitata e circoscritta dalla necessaria segnaletica verticale temporanea;

• il DIVIETO DI TRANSITO PER TUTTI I PEDONI (fig. II 54 Art. 117 del Regolamento di esecuzione del C.d.S., D.P.R. 495/92 e s.m.i), nell’area dell’intera tratta del viadotto, delimitata e circoscritta dalla necessaria segnaletica verticale temporanea;

DEROGA
al DIVIETO DI TRANSITO DI al precedente punto 2) ai soli pedoni, dalle ore 06:00 alle ore 07:30 e dalle ore 13:00 alle ore 15:00 dei giorni in cui verranno effettuati gli interventi di sostituzione dei giunti, al fine di poter raggiungere il capolinea provvisorio del trasporto pubblico su ruota, da istituirsi in Via Roma 12 in territorio del comune di Capriate San Gervasio, e poter fare ritorno in territorio di Trezzo sull’Adda, ed ai soli operatori / veicoli / mezzi d’opera al servizio del cantiere h. 0/24;

STABILISCE

che i provvedimenti sopra espressi ed in loco individuati dall’apposizione della necessaria segnaletica stradale temporanea, siano comunque validi fino al termine dei lavori e delle operazioni di cantiere per la messa in sicurezza del ponte che attraversa il fiume Adda lungo ex S.P. n.2 “Monza – Trezzo S/
 
A” al km. 18+ 750, anche nel caso di ritardo nell’inizio, interruzione temporanea o prolungamento nel tempo della stesse a causa di eventi non prevedibili o per avverse condizioni meteorologiche.

Si demanda all’impresa Nuove Iniziative SRL, con sede legale in Viale Zara, 124, 20125 Milano ogni onere e responsabilità per l’installazione, la sorveglianza anche notturna, deviazione dell'itinerario e la successiva rimozione di tutta la segnaletica stradale (orizzontale, verticale e complementare), che sarà conforme ai dettati del D.L.vo 30.04.92. n. 285 – Codice della Strada e relativo Regolamento di Esecuzione, al Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 10/07/2002, per quanto riguarda i Comuni contermini a Trezzo sull’Adda, come da autorizzazione acquisita da tutti gli enti convocati in conferenza di servizi decisoria del 03/04/2019. In particolare dovrà provvedere:
- almeno 48 ore prima della chiusura del Ponte alla posa dei SEGNALI DI PREAVVISO come da piani di segnalamento in conferenza dei servizi del 03/04/2019;
- all’interruzione delle attività di cantiere strettamente necessarie, dalle ore 06:00 alle ore 07:30 e dalle ore 13:00 alle ore 15:00 dei giorni in cui verranno effettuati gli interventi di sostituzione dei giunti, al transito pedonale su uno dei due marciapiede del ponte in oggetto;

Avverso il presente provvedimento e’ ammesso il ricorso al Ministro delle Infrastrutture entro sessanta giorni, ai sensi dell’ art. 37 comma 3 del D.Lgs. 285/92 e con gli effetti e procedure dell’ art. 74 del D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495.
A norma dell’articolo 3, comma 4, della Legge 7/08/1990, n. 241 e successive modificazioni ed integrazioni, avverso la presente ordinanza, è ammissibile il ricorso da parte di chiunque vi abbia interesse :
giurisdizionale, in applicazione della Legge 6/12/1971, n. 1034 e s.m.i., per presunzione di incompetenza, per eccesso di potere o per violazione di legge, entro 60 giorni dalla pubblicazione e/o dalla notificazione, innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia – sezione territorialmente competente -;
gerarchico, in relazione al disposto dell’articolo 37, comma 3, del D.Lgs 30/04/1992, n. 285 e s.m.i., sempre nel termine di 60 giorni dalla pubblicazione e/o dalla notificazione, in relazione alla natura dei segnali apposti, innanzi al Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, secondo la procedura prevista dallo articolo 74 del D.P.R. 16/12/1992, n. 495 e s.m.i.;
straordinario, innanzi al Capo dello Stato , ai sensi del D.P.R. 1199/1971 e s.m.i. entro il termine di giorni 120 dalla pubblicazione della presente Ordinanza;

Per le violazioni a quanto sopra ordinato trovano applicazione le sanzioni previste dal D.Lgs 30 Aprile 1992 n°285 e successive modificazioni ed integrazioni Nuovo Codice della Strada, nonché dalla eventuale ed ulteriore normativa vigente in materia, secondo il criterio di specialità.
E’ fatto obbligo a chiunque di osservare la presente Ordinanza che sarà resa nota all’utenza mediante ’apposizione dei previsti cartelli di segnaletica di cantiere.

IL DIRETTORE DEL SETTORE ad interim
del Settore Strade, Viabilità e Sicurezza Stradale (Ing. Giuseppe Mismetti)
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco