Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 400.090.916
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/06/2021
Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 22 µg/mc
Lecco: v. Sora: 28 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc

Scritto Venerdì 22 marzo 2019 alle 16:10

Opere ittiogeniche sul Lario e l'Adda per ciprinidi e il persico

Nel corso del 2019 saranno ripristinati numerosi impianti di riproduzione del pesce persico e dei ciprinidi per un complessivo impiego complessivo di oltre 1.300 fascine. Lo comunica la ASD provinciale di Lecco FIPSAS, la cui attività continua grazie all’impegno di tanti volontari. La ASD ha effettuato opere ittiogeniche sul laghetto di Piona, nel Comune di Colico, con il ripristino di due impianti per la riproduzione del pesce persico con il deposito di 140 fascine; a Dervio ne sono stati sistemati tre, con 70 fascine per ciascuno. La prossima settimana si provvederà poi a realizzare nuovi impianti nei diritti di pesca acquistati nel 2018, che riguardano il Lario (da Lecco a Lierna-Oliveto Lario), il lago di Garlate e quello di Olginate. Anche nel fiume Adda verranno ripristinati degli impianti di ghiaia per la riproduzione del ciprinide, tra Brivio e Calco; già concluse, invece, le opere per la frega dei ciprinidi tra i due ponti di Malgrate e Lecco.

Nonostante il livello basso del lago, che causa danni enormi ai pesci, e la presenza di alloctoni invasivi (siluri) e cormorani, l’impegno dei pescatori sportivi per salvaguardare la fauna ittica pregiata continua con passione e impegno. La FIPSAS ringrazia le autorità che hanno rilasciato i necessari permessi, e in particolare tutti i volontari e gli sportivi del lecchese, per l'aiuto nella realizzazione delle legnaie per favorire la riproduzione del persico e dei pesci autoctoni.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco