Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.585.090
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/08/2020

Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Sabato 16 marzo 2019 alle 14:58

Calco: gli alunni delle medie pittori per una giornata. Sulla tela uno skyline mozzafiato

Difficile non essere ispirati, con un soggetto così. Il punto si trova accanto ad un vasto terreno agricolo, situato lungo una stradina alla quale si può accedere facilmente passando accanto alla chiesa di San Vigilio. Sulla sinistra il Monte di Brianza, l'orizzonte e tutto l'arco prealpino lecchese e bergamasco, con un primo piano su Calco alta.

Gli alunni delle medie calchesi, attraverso un progetto sostenuto per il secondo anno consecutivo dal Comune, che si è fatto carico di buona parte del materiale, hanno vestito per una giornata i panni di pittori naturalisti, prendendo spunto dallo skyline mozzafiato poco fa descritto. Coinvolte le due seconde dell'istituto, con la loro insegnante di arte Sabrina Caciotti e l'artista Fernando Massironi.

Due anche le giornate in cui si è svolto il progetto, una per ogni classe coinvolta: lunedì 11 e venerdì 15 marzo. ''Di difficoltà ce ne sono state, specialmente con il vento che ha tirato lunedì; si può comunque dire che l'iniziativa sia andata veramente bene e l'obiettivo raggiunto: far conoscere di più il nostro territorio ai ragazzi e farlo vivere osservandolo'' ha commentato la docente che ha seguito con i suoi alunni il progetto di pittura. ''La data di venerdì non è stata certo casuale, ma invece della protesta abbiamo colto l'occasione per apprezzare quello che abbiamo''.

Al centro l’insegnante di arte delle medie, Sabrina Caciotti

L’artista ed ex sindaco di Brivio Fernando Massironi

La professoressa Caciotti, facendo riferimento allo sciopero al quale hanno aderito milioni di studenti in tutto il mondo per contrastare il cambiamento climatico, ha infatti spiegato che il duplice fine dell'iniziativa era quella di fare approcciare i ragazzi all'ambiente nel pieno rispetto di quest'ultimo. ''E' stato un modo diverso per stare insieme, all'aperto, in cui gli alunni hanno portato per esempio la loro merenda senza lasciare nemmeno un rifiuto fuori posto''. Ciascuno dei coinvolti ha dipinto il paesaggio che aveva di fronte, aiutato dai consigli del pittore Massironi, cogliendo ognuno un aspetto diverso, come ha confermato la loro docente, nonostante il soggetto fosse uguale per tutti.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco