Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 305.876.120
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Mercoledì 27 febbraio 2019 alle 19:54

Rex supermercati rinuncia alla procedura di vendita anticipata. Si aspetta l'omologa


La sede del supermercato Rex di Calco
Domani non ci sarà nessuna busta da aprire. Come notificato nei giorni scorsi ai creditori dal giudice delegato Edmondo Tota, Rex Supermercati spa in liquidazione ha rinunciato alla procedura competitiva con carattere d'urgenza autorizzata dal Tribunale di Lecco nel dicembre scorso "per la vendita delle proprie aziende operanti nel settore della grande distribuzione organizzata, alcune delle quali comprensive degli immobili in cui sono esercitate" come si leggeva nell'atto che dava tempo fino a quest'oggi ai potenziali acquirenti per presentare un'offerta e tentare così di "portarsi a casa" il pacchetto completo confezionato dal commissario giudiziale e dunque gli otto punti vendita con annessi e connessi ad un prezzo base fissato in 28.335.000 euro oppure uno dei due box in cui il patrimonio dell'impresa riconducibile alla famiglia Pirovano era stato spezzettato.
La comunicazione del passo indietro, ufficializzato dall'avvocato Auletta nell'interesse della proprietà - con Piera Pirovano divenuta, nel frattempo, personalmente liquidatore della spa - è datata 15 febbraio. Pur essendoci stati diversi accessi alla data room - e dunque non mancando l'interesse di potenziali compratori - Rex Supermercati, che mantiene l'amministrazione dei propri beni, ha optato per non sfruttare la possibilità di "far cassa" prima ancora dell'omologa del concordato preventivo dando corso alla vendita di almeno alcuni degli store detenuti sul territorio - tra Olgiate, Calco, Monticello Brianza, Barzanò, Missaglia, Cesano Maderno e Oggiono dove i negozi, pur con marchio differente, sono due - attualmente affittati alla Nuova Rex Supermercati, srl vettore chiamata a traghettare, non senza difficoltà, l'impresa verso la sua alienazione.
Revocata la procedura competitiva e annullata dunque l'udienza fissata per domani alle 13 per l'esame di eventuali offerte e la gara tra gli offerenti, si attenderà ora la relazione del commissario dr.De Bortoli e poi l'adunanza dei creditori, prevista per maggio.
A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco