Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 318.427.226
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/11/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Scritto Domenica 17 febbraio 2019 alle 15:32

Merate Musica: il 23, 'Gran Partita', un concerto straordinario

Sarà un appuntamento di grande interesse e indubbio prestigio il Concerto Straordinario della XXII edizione della Rassegna Merate Musica che si terrà sabato 23 febbraio alle ore 21.00,  presso l' Auditorium comunale di Piazza degli Eroi.
Intorno a uno dei geni della musica dei nostri tempi, il fagottista Sergio Azzolini, si compatterà un ensemble cameristico di altissimo valore, con i musicisti dei Wiener e Berliner Philharmoniker e del Concertgebouw Amsterdam.
Il programma è incentrato sull' esecuzione di uno dei capolavori cameristici di W. A. Mozart, la celeberrima Serenata n. 10 K 361 per 13 strumenti, nota come Gran Partita, composta nei primi anni '80 del '700 ed eseguita per la prima volta a Vienna nel 1784.
Completeranno il programma alcune pagine trascritte dal  RATTO DAL SERRAGLIO
(W. A. Mozart 1782).

I MUSICISTI
Oboe
Andrey Godik - Miriam Pastor Burgos
Clarinetto
Mate Bekavac - Matic Kuder
Corno di bassetto
Davide Lattuada - Jernej Albreht
Fagotto
Sergio Azzolini - Ai Ikeda
Corno
Andrej Zust - Peter Fekete - Sebastijan Buda - Primoz Zemljak   
Contrabbasso
Iztok Hrastnik

Nel corso della seconda metà del Settecento nelle piccole corti e nelle case patrizie dell'Europa centrale si diffuse l'abitudine di affidare l'intrattenimento musicale durante feste e cerimonie a un piccolo complesso di strumenti a fiato che veniva indicato con il termine tedesco di Harmonie.
Le tre Serenate per fiati composte da Mozart al principio degli anni Ottanta costituiscono senza dubbio il vertice sommo di questa produzione, ma è proprio con la Serenata in si bemolle maggiore K. 361 (370a) che Mozart osò spingersi oltre le convenzioni,  non solo aggiungendo altri strumenti all'organico base della Harmonie - cioè due corni di bassetto (un particolare tipo di clarinetto dal timbro scuro e velato), una seconda coppia di corni e un contrabbasso - ma dilatando le dimensioni e la densità di scrittura di ciascun movimento, dando vita così a un lavoro assolutamente unico nel suo genere, tanto più evidente all'epoca di Mozart, visto che una mano anonima ha aggiunto sul manoscritto autografo la dicitura di "Gran Partita" con cui ancora oggi viene abitualmente chiamata.
L'Adagio della Gran Partita, una delle pagine di più ineffabile bellezza di tutta la letteratura musicale, ha ispirato Peter Shaffer, che nella prima scena della sua commedia Amadeus, poi portata sul grande schermo da Milos Forman, fa dire a Salieri all'ascolto di questo brano: «Mi sembrò di aver sentito la voce di Dio!».
La giornata del concerto verrà impreziosita dalla presentazione del libro Un'Orchestra da amare - laVerdi, di Luciano Ballabio, presentazione che avrà luogo alle ore 19.00 presso l' aula Consigliare del Comune di Merate, nel palazzo municipale, in Piazza degli Eroi.
Nata a Milano nel 1993, laVerdi si è progressivamente affermata non solo come una delle più importanti Orchestre Sinfoniche europee, ma anche come una vulcanica fucina di iniziative volte a diffondere la cultura dell'ascolto e della pratica musicale.
Luciano Ballabio, Coach, Emotional Trainer e violinista dell'Orchestra Sinfonica amatoriale laVerdi per tutti, ha raccolto in un libro appassionato e coinvolgente le tante ragioni per amare laVerdi.
Un'orchestra da amare - laVerdi. Storia, esperienza, progetto, con un messaggio di Giorgio Napolitano, Skira, 2018, realizzato grazie al contributo di Calvi Holding Spa, sarà presentato, insieme all'Autore, da
-    Alberto Longhi, Direttore della Scuola di Musica San Francesco
-    Marcello Corti, Direttore d'Orchestra
-    Maria Teresa Tramontin, Direttore di Coro, Fondazione Giuseppe Verdi - Milano
-    Davide Lattuada, Clarinetto basso, Royal Concertgebouw Orchestra - Amsterdam
-    Alessandro Ruggeri, professore d' orchestra della laVerdi dalla fondazione.
Il biglietto di ingresso al concerto di Sabato 23 febbraio costa € 10, € 8 il ridotto (maggiori di 65 anni). L'ingresso è gratuito per i minori di 12 anni.
La partecipazione alla presentazione del libro alle ore 19.00 è libera e gratuita.
Scrivendo all'indirizzo sc_musica@libero.it è possibile prenotare l'ingresso al concerto.
Informazioni:
Scuola di Musica "San Francesco" di Merate.
Tel. 039 9905009 oppure 347 7061186 (numero attivo nell' imminenza dei concerti). Email: sc_musica@libero.it

www.comune.merate.lc.it
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco