Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 305.879.258
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Domenica 17 febbraio 2019 alle 14:27

Nella vita non si molla mai…

La vità è sorprendente : quando tutto sembra lineare, armonico, si procede nella quotidianità con equilibrio, ecco che arriva una sorpresa, ma non una bella sorpresa, una sorpresa di quelle che devi assolutamente interiorizzare altrimenti ti “sbaleni”, perdi la bussola e non puoi permettertelo, altrimenti la tua esistenza, l’esistenza dei tuoi cari ritorna in pieno caos e annaspi, annaspate.Mercoledì sera… mi arrivano tante chiamate, il telefono è silenzioso, sto distribuendo le pagelle…, non posso rispondere, sono tentata di rispondere, non rispondo e forse è stato meglio così…, perché non sarei riuscita a tenere le redini dell’assemblea. La riunione finisce, ho il cellulare sulla cattedra, lo guardo, spero che non appaia il numero di Aldo…, il numero riappare e devo rispondere. Mi chiama, chiama aiuto, non lo so, mi chiama e, data l’insistenza, cedo all’istinto di fratellanza. – Silvia…è successo un cataclisma… . La comunità è infuocata… . Io sono salvo, noi siamo salvi, ma dobbiamo evacuare.
Le mani iniziano a tremare, come la voce…, non ci credo, ma il tono è serio e… allora sarà vero.
- Dove sei ? Come stai? Non abbandonare gli altri, i tuoi amici, le persone che ti stanno aiutando :la dottoressa, i dottori , le infermiere e tutto lo staff! Aldo non fare cavolate… .
La mia risposta è sintomatica : va oltre l’incendio, il cataclisma, ma mira al percorso di Aldo, a quanto ha costruito, anzi hanno costruito insieme a lui persone che gli vogliono bene e lo smarrimento mi assale. Ieri sera era tutto tranquillo, mio fratello colloquiava al cellulare in modo consequenziale, era pieno di bei propositi e il mio cuore batteva di gioia… . Oggi… brusca inversione di cuore : batte, ma batte di timore, di paura. La mente è pazzesca: ti porta ad andare subito al futuro… .  Perché da otto mesi il tuo presente e il tuo futuro sono la  CRA di Cernusco Lombardone, la Comunità Orizzonti, dove entravi e ti rilassavi, con i suoi divanetti, le poltrone e le vetrate, grandi, luminose. La CRA è stata per me, sarà per me la LUCE che aspettavo da tempo, che in famiglia aspettavamo e …abbiamo accolto, la stiamo conservando con cura, perché quella luce è la vita, la vita normale, non continuamente schiacciata, soppressa da conflitti, incomprensioni e tristezza per l’incapacità di essere di supporto a chi è la tua vita, a chi è nella tua vita e mai ci uscirà! Sono in Feltrinelli… ma il mio pensiero è alla CRA, agli amici di Aldo, ai suoi medici.Tre parole : ce la farete!!!
Grazie di cuore per aver dato colore e calore alla mia vita, alla nostra vita.
Silvia, mamma, Aldo, papà …
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco