• Sei il visitatore n° 476.929.601
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 31 gennaio 2019 alle 18:34

Paderno: condanna a 4 anni per il fallimento del ''Bel sit''

Condannato, come richiesto dalla pubblica accusa nella scorsa udienza, perchè ritenuto colpevole dei reati a lui ascritti, alla pena di 4 anni di reclusione e al pagamento delle spese processuali, più le pene accessorie dell’inabilitazione all’esercizio di una impresa commerciale e dell’incapacità ad esercitare uffici direttivi per qualsiasi impresa, sempre per un periodo pari a 4 anni.

È questa la sentenza pronunciata questa mattina nel palazzo di giustizia lecchese dal collegio giudicante - presieduto dal dr. Enrico Manzi, con a latere le colleghe Maria Chiara Arrighi e Martina Beggio- nei confronti di Marino Paganelli, legale rappresentante della “Bel Sit” srl, accusato di bancarotta fraudolenta e documentale. Il collegio inoltre ha condannato l’uomo - rispettando anche in questo caso le richieste formulate nella scorsa udienza - al risarcimento nei confronti della parte civile quantificato in 80.000 euro (immediatamente esecutivo) con annesso pagamento delle spese processuali, pari a 1.800 euro.

L’ipotesi di reato attribuita al Paganelli era “scattata” in relazione al crac della società, dichiarata fallita nel 2016 con un passivo quantificato dal curatore in circa 1 milione e 181 mila euro (in gran parte relativo alle imposte e ai tributi non versati) e alla mancanza di scritture contabili. La srl dell’imputato - che nel 2007 affittò un ramo d’azienda della Bel Sit sas, riconducibile sempre alla medesima persona, quale socio accomandatario - aveva preso in gestione, prima della chiusura nel 2015, lo storico bar - ristorante di Paderno d’Adda con affaccio sul ponte San Michele.
B.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco