• Sei il visitatore n° 476.320.671
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 05 gennaio 2019 alle 16:02

Si allungano le attese al passaggio a livello tra Ronco e Osnago. Interpellata ''Trenord''

Mugugni e lamentele nei dintorni del passaggio a livello. L'attraversamento finito ultimamente "sotto monitoraggio" degli utenti della strada è quello di Osnago, al confine con Ronco Briantino. Il malcontento generale nasce dalla chiusura delle sbarre molto anticipata rispetto al passaggio effettivo dei convogli, con la conseguente alterazione di chi si trova ad attendere anche decine di minuti. E dire che l'idea dello spostamento del precedente passaggio a livello qualche centinaio di metri più a nord, sei anni fa, era nata con l'obiettivo di provare a risolvere i problemi di congestionamento del traffico dell'area.

Il passaggio a livello di Osnago/Ronco

Ora le lunghe file e attese in entrambi i sensi di marcia, le crea invece un sistema che, a percezione degli utenti, affretterebbe i tempi di discesa delle sbarre, riproponendo in pratica lo stesso problema sotto forma diversa. Una situazione che ha convinto anche il sindaco Kristiina Loukiainen ad intervenire. Ad oggi, purtroppo, senza ottenere risposte. "Confermo che abbiamo chiesto chiarimenti per la risoluzione del problema, visto che non di rado capita di dover attendere anche 20 minuti in macchina senza intravedere alcun treno transitare - ha fatto presente Loukiainen - per cui personalmente trovo questa una lamentela giustificata". "Credo si tratti di un problema tecnico visto che il controllo della sbarra è automatizzato - ha aggiunto l'assessore Lorella Sala - Di recente ho avuto proprio un contatto con un rappresentante di Trenord, durante un incontro a cui ho partecipato per un'altra questione. E dato che non sapeva del problema, ci ha detto che avrebbe sollecitato interventi a riguardo".
Una mancanza di risposte che lascia quindi i punti di sospensione alla vicenda, su un tratto di ferrovia che, oltretutto, rispetto ad altri attraversamenti, non crea problemi particolari per quanto riguarda la frequenza dei treni, visto che è percorso da una sola linea, il suburbano da Milano per Lecco, che nelle fasce più movimentate registra al massimo quattro passaggi orari.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco